Landini REX4, un anno da protagonista

0
544

Lanciata ad Eima 2021, REX4 ha rinnovato la gamma degli specializzati Landini nel segno di efficienza, maneggevolezza, comfort e design, diventando punto di riferimento della categoria. Motorizzati Stage V con i nuovi propulsori Deutz a 4 cilindri, da 2,9 litri, Turbo Intercooler ad iniezione elettronica Common Rail, assicurano prestazioni eccellenti in termini di potenza, riserva di coppia e consumi di carburante. I trattori della serie si impongono per elevata trattività in campo e perfetto comfort su strada, risultato ottenuto anche grazie alla configurazione con cabina ed assale anteriore sospesi (quest’ultimo disponibile anche su versione piattaforma), per l’accattivante ed efficace restyling del cofano, il sistema fari Full-LED, il nuovo family feeling Landini, l’ergonomia dei comandi e nuove funzionalità.

Landini REX 4-120GT RoboShift è dotato di configurazione della trasmissione 48 AV + 16 RM con inversore elettro-idraulico e con HML completamente robotizzato, facilmente controllabile con un ergonomico ed intuitivo Joystick che riassume tutti i controlli necessari alla gestione delle operazioni. Presente anche la funzione Stop & Action che consente di arrestare il trattore premendo sui freni e senza utilizzare il pedale della frizione. Sullo stand di Bologna sarà presente la versione full optional con sistema di guida assistita, integrante l’ADS (Advanced Driving System) con sensori che garantiscono un controllo al 100% della macchina, permettendo di ottimizzare il lavoro con vantaggi in efficienza e produttività.

Landini REX4 S e REX4 GE

Da evidenziare, inoltre, la presenza del REX 4-100S, versione cabinata con trasmissione robotizzata, dotato di tutta la gamma di optional e di assale sospeso, e del REX 4-090GE. Quest’ultimo presenta la grande novità della cabina Low Profile, che offre un’elevata visibilità frontale e laterale. Il parabrezza frontale curvo assicura il controllo ideale dell’ingresso tra i filari con chiome basse e delle operazioni con attrezzi frontali e ventrali. Così il conducente non deve sporgersi, si affatica meno ed evita errori. Il conducente beneficia altresì di un buon isolamento acustico dall’esterno e di una temperatura interna ottimale grazie all’impianto di aria condizionata standard alimentato dal potente sistema di ventilazione. I filtri del condizionatore, installati nella parte posteriore della cabina, consentono una pulizia semplice e rapida. La consolle di comando dell’aria condizionata è posta sul tetto, a sinistra del posto guida. Altre dotazioni di serie della cabina Low Profile sono il sistema di riscaldamento e la strumentazione digitale. Tra gli optional, si segnalano due luci led posteriori che permettono di operare in condizioni di scarsa luminosità e il lampeggiante led ribassato, che consente al trattore un ingresso agevole ovunque.