Insieme per lo sviluppo di soluzioni sostenibili

1373

John Deere e BASF hanno annunciato l’intenzione di sviluppare congiuntamente una serie di soluzioni integrate per la gestione di aziende agricole e dell’agricoltura di precisione, al fine di migliorare lo svolgimento delle attività “in campo”. Ideati in collaborazione con gli stessi agricoltori, questi strumenti forniranno servizi ottimizzati di analisi dei terreni e consulenza agronomica personalizzata. L’obiettivo è aiutare gli agricoltori a tradurre in modo più efficiente i dati in decisioni manageriali. “BASF e John Deere sono due marchi leader nel settore agricolo e vantano un’esperienza pluriennale nella gestione dei relativi dati – ha dichiarato Markus Heldt, Presidente della divisione CropProtection di BASF –. Il vantaggio principale consiste nel fornire agli agricoltori uno strumento per interpretare dati in modo tale da poter prendere decisioni più corrette ed efficienti su raccolti e processi operativi”. Nell’ambito dell’accordo, BASF offrirà un servizio d’avanguardia di analisi dei terreni e consulenza agronomica. John Deere dal canto suo fornirà una nuova applicazione per l’organizzazione degli irrigatori, oltre a un sistema d’integrazione dei dati tramite il portale di gestione agricola collaborativa “MyJohnDeere.com”. In questo modo, gli agricoltori potranno gestire al meglio le proprie operazioni aziendali. “Integrando l’esperienza di BASF in ambito agronomico con il comprovato know-how applicativo di John Deere, garantiremo una piattaforma di gestione olistica, aperta a tutti i partner – ha spiegato Christoph Wigger, Vicepresidente della divisione Sales & Marketing Region 2 di John Deere –. Invece di riutilizzare i ‘tool’ esistenti, ci concentreremo sulla ricerca e sullo sviluppo di soluzioni innovative, che affrontino in modo intuitivo le esigenze degli agricoltori, lungo tutta la catena di valore, dal raccolto alla produzione”. L’intenzione è di introdurre i primi risultati integrati della collaborazione già alla fine del 2014 in alcuni mercati agricoli chiave, seguiti poi dagli altri mercati. Questo accordo non esclusivo completa il piano d’investimento recentemente annunciato da BASF nel settore dei servizi interattivi per il settore agricolo. Le società non hanno pubblicato i termini e le condizioni dell’accordo.