Bando Ismea per 150 aziende giovani

0
631

Promuovere lo spirito e la cultura d’impresa. Questo il principale obiettivo che si pone il bando di selezione nazionale pubblicato nei giorni scorsi dall’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare (ISMEA), in collaborazione con il Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo (MiPAAFT). L’iniziativa, nell’ambito del Fondo per lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile in agricoltura, è finalizzata all’individuazione di aziende agricole condotte da giovani agricoltori orientate a sviluppare capacità e conoscenze in materia di innovazione, sostenibilità e penetrazione nei mercati esteri. Il bando prevede la selezione di un numero massimo di 150 imprese agricole, interessate a partecipare ad azioni di formazione e scambio di conoscenze nel corso del 2019, con un programma concentrato in uno o più fine settimana non consecutivi (executive), attraverso lezioni frontali, attraverso un percorso basato sul problem-solving e action-learning, avvalendosi anche di testimonianze di casi di successo che consentano lo sviluppo di competenze non convenzionali; laboratori e networking, anche tra discenti e docenti, momenti di interazione ed eventi specifici; esercitazioni su casi di business, ideazione e sviluppo di progetti imprenditoriali e relativi business plan, finalizzate al pieno coinvolgimento nell’attività formativa dei partecipanti; organizzazione di una o più visita di studio/scambi di esperienze sul territorio nazionale. Le tematiche oggetto delle azioni di formazione sono funzionali al perseguimento dell’obiettivo della crescita della competitività aziendale sul mercato interno e internazionale, quali ad esempio strategie di organizzazione gestionale, integrazione e accordi di filiera, innovazione e digitalizzazione, accesso ai mercati internazionali. Possono presentare la propria candidatura le imprese agricole, classificate come PMI e Microimprese. In caso di ditta individuale, l’imprenditore agricolo deve essere il titolare o il rappresentante legale dell’azienda con un’età non superiore ai quarantuno anni alla data di presentazione della domanda. In caso di società semplici, in nome collettivo e cooperative, e di capitali, l’imprenditore agricolo deve essere rappresentante legale dell’azienda e deve avere un’età non superiore ai quarantuno anni alla data di presentazione della domanda. La domanda di partecipazione, redatta secondo il modello allegato al bando, dovrà pervenire, tramite PEC, all’indirizzo ismea@pec.ismea.it, entro e non oltre il termine delle ore 12 del giorno 26/07/2019. La valutazione delle domande di partecipazione pervenute entro i termini, unitamente all’accertamento del possesso dei requisiti di ammissibilità richiesti dal bando, è demandato ad una apposita Commissione composta da membri ISMEA e da almeno un rappresentante MiPAAFT, nominata con provvedimento del Direttore Generale ISMEA. Per la partecipazione alle attività formative, sono sostenute da ISMEA esclusivamente le spese per l’organizzazione di azioni di formazione professionale e acquisizione di competenze (come corsi di formazione, seminari e visite di studio), attività dimostrative e azioni di informazione; nonché spese di viaggio e alloggio dei partecipanti.

di Antonio Longo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here