Irroratrice Metris 2, l’ammiraglia di Kuhn

0
291

La gamma Kuhn di irroratrici trainate, oltre alla Lexis, si compone anche del modello Metris 2 4102 e 3202. L’ammiraglia della casa francese, con una capacità di serbatoio di 4100 e 3200 litri, è scelta ideale per contoterzisti, aziende di medio-grandi dimensioni e in generale per l’utilizzo in colture estensive specializzate.

Il modello Metris 2 è in continua evoluzione, soprattutto per quanto riguarda le componenti elettroniche, per adattarsi alle richieste del mercato e in particolare alle esigenze dei professionisti dell’irrorazione. L’irroratrice infatti deve essere sempre più precisa rispettando i vincoli di sicurezza e la facilità di utilizzo per l’operatore e Metris 2 ha diversi assi nella manica utili a soddisfare queste esigenze. Tra questi:

  • un nuovo incorporatore di prodotto che garantisce la piena sicurezza, soprattutto in fase di risciacquo,
  • ISOBUS con monitor di controllo CCI 800 o CCI 1200,
  • 3 livelli di controllo e gestione della distribuzione del prodotto, MANUSET -DILUSET +, che soddisfano tutte le esigenze dell’operatore. A seconda dell’equipaggiamento, sono presenti 1 o 2 sistemi di valvole a volante ergonomici per una maggiore maneggevolezza, riducendo il numero di operazioni e quindi il rischio di errore,
  • Installazione di una nuova agitazione automatizzata STOPMIX disponibile con DILUSET + per interrompere automaticamente l’agitazione all‘estremità della vasca e limitare così i fenomeni di formazione di schiuma,
  • Nuovo sistema di assistenza in altezza BOOM ASSIST, per fornire assistenza nel seguire il braccio su tutti i tipi di terreno o vegetazione.

Il sistema d’irrorazione di precisione AUTOSPRAY (presente sulle irroratrici portate e trainate munite di sospensione EQUILIBRA) garantisce all’operatore la possibilità di scegliere le dimensioni della gocciolina e il dosaggio desiderato, assicurando grandissima precisione alla velocità d’avanzamento desiderata.

I porta ugelli intelligenti del sistema di irrorazione sono muniti di tecnologia PWM (Pulse Witdh Modulation) e permettono di scindere la pressione d’irrorazione dalla portata dell’ugello, grazie alla possibilità di frazionare il flusso di irrorazione in 20 microimpulsi al secondo, con il tempo d’apertura gestito dal sistema. Per garantire una sovrapposizione eccellente durante il lavoro, gli impulsi del sistema AUTOSPRAY sono azionati alternativamente sulla barra, garantendo grande precisione e semplicità d’uso. L’operatore in cabina, infatti, non deve preoccuparsi della pressione rispetto a dose, velocità e dimensioni della gocciolina, in quanto gli basta indicare sul terminale ISOBUS dose e dimensione della gocciolina desiderate. Per regolare la dose, quindi, è sufficiente indicare la dimensione della goccia. Il sistema integra all’estrema precisione anche diverse funzioni, come la circolazione continua per un adescamento istantaneo e otturamenti limitati, la disattivazione ugello per ugello, in modo da limitare la sovrapposizione al minimo indispensabile, la possibilità di gestire, a livello di barra, dosi a rateo variabile.

La possibilità di scegliere le dimensioni della gocciolina in funzione al tipo di trattamento è quindi la chiave per irrorazioni più precise. Privilegiare goccioline più sottili per un trattamento di contatto quando le condizioni meteo lo permettono o aumentare le dimensioni per limitare l’effetto deriva quando permesso dal prodotto e dalle condizioni, diventano opzioni facilmente realizzabili.

Infine, altri elementi caratterizzanti Metris 2 sono:

  • serbatoio in poliestere iniettato da 3200 e 4100 litri dotato di paratie frangiflutti per un semplice risciacquo e un’ottima stabilità del dispositivo durante il trasporto,
  • barre in alluminio da 24 a 36 m con ripiegamento compatto e sospensione Equilibra, che garantiscono leggerezza, stabilità in campo e compattezza nelle fasi di trasporto,
  • compattezza che deriva da un’altezza complessiva di soli 3,40 m, ed una distanza tra l’occhione e l’assale di 4,40 m: facile da manovrare, sono garantite manovrabilità e limitati danni alle colture,
  • sospensioni complete a 4 livelli (timone, assali, sistema di sollevamento e barra) per un’ottima stabilità in campo e su strada.

Guarda il video