Berti Zeta: trasmissione centrale per un lavoro ben calibrato

0
711

Berti è un’azienda molto dinamica che adotta procedimenti produttivi d’avanguardia al fine di produrre attrezzature altamente affidabili. È il caso della nuova trinciatrice da vigneto e frutteto Zeta, progettata per eliminare lo spazio di ingombro del carter cinghie laterale presente sulle trinciatrici convenzionali. Infatti, l’innovativa trasmissione centrale della trinciatrice Zeta sostituisce ed elimina la tradizionale trasmissione laterale a cinghie (ingombrante e fastidiosa) offrendo la possibilità di lavorare al centro della fila ed essere equidistanti dai filari. In tal modo è molto agevole intervenire con qualsiasi attrezzatura per la gestione del sottofila, per esempio utilizzando le diserbatrici meccaniche Ecosprint ed Ecorow appositamente progettate e costruite da Berti per la gestione dell’inerbimento sottofila. La nuova trinciatrice Zeta risulta, quindi, particolarmente indicata per le aziende vitivinicole in regime di coltivazione biologica.

Caratteristica principale della nuova trinciatrice Zeta è l’assenza del carter cinghie laterale, quindi lo spazio della macchina è pari alla larghezza di lavoro, le fiancate dell’attrezzatura sono arrotondate e prive di qualsiasi sporgenza. L’innovativa trasmissione centrale alimenta due rotori che possono essere dotati di mazze o coltelli capaci di triturare erba e residui legnosi del diametro anche di 5-6 cm. Per seguire perfettamente il profilo del terreno mantenendo costante l’altezza di lavoro, la trinciatrice Zeta si avvale di un rullo posteriore di appoggio e di ruote anteriori. Tale accorgimento  consente anche una migliore stabilità nei terreni declivi.

L’equipaggiamento di serie della nuova trinciatrice Berti Zeta prevede attacco ai tre punti spostabile su tubi cromati Cat. I-II, spostamento meccanico, doppia trasmissione centrale a cinghie, doppia cassa, tirante terzo punto, fiancate laterali prive di sporgenze, scatola ingranaggi senza ruota libera, rullo livellatore posteriore regolabile in altezza Ø 159 con pulirullo, mazze forgiate e bonificate Berti o kit coltelli, tenditori automatici delle cinghie, controcoltelli, ruote anteriori di appoggio regolabili in altezza, PTO 540 giri/min.

Sono disponibili a richiesta: spostamento idraulico con tubi ed innesti rapidi, ruote anteriori pivottanti (consigliato per uso frontale), ruote anteriori fisse in gomma, rastrelli raccoglitori, versione frontale (540 o 1000 giri/min), albero cardanico con ruota libera.

La nuova trinciatrice da vigneto e frutteto Berti Zeta è offerta in 5 modelli dalle larghezze di lavoro comprese tra 144 e 244 cm. Richiede l’impiego con trattori dalla potenza compresa nel range di 60 – 100 HP.

A cura di Pier Luigi Scevola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here