Dissodare in profondità, affinare in superficie

0
252

Il dissodatore Maschio Gaspardo Artiglio F Hydro è caratterizzato da un robusto telaio pieghevole disponibile con larghezze di lavoro di 4,1 metri oppure di 5 metri. Il suo robusto telaio è costituito da una  trave centrale e da due ali laterali dotate, ciascuna, di martinetto idraulico che provvede al loro ripiegamento. La trave centrale e le ali laterali ospitano due ranghi di ancore fissate con supporti saldati (CSS) e l’aggancio per il rullo posteriore. Sulla trave centrale è fissato anche il castello di attacco al sollevatore del trattore.

Le ancore spesse 35 mm hanno il profilo inclinato per agevolare la penetrazione nel terreno. Sulle ancore sono presenti: la punta rompizolle che disgrega gli agglomerati più consistenti, gli esplosori laterali da 140 mm con riporto al carburo di tungsteno che effettuano il taglio orizzontale del terreno permettendo un migliore lavoro di dirompimento.

L’azione combinata di rompizolle ed esplosori laterali garantisce, infatti, una minore zollosità in superficie ed aumenta le performance in profondità con il risultato di una maggiore infiltrazione e un miglior drenaggio dell’acqua. I puntali reversibili con riporto al carburo di tungsteno, oltre a essere molto performanti e resistenti, si caratterizzano per velocità e facilità di sostituzione/inversione grazie al sistema a sgancio rapido.

L’elevata luce libera a terra di 82 cm permette una profondità di lavoro di ben 50 cm, garantendo un ottimo flusso di terreno anche in presenza di un’elevata quantità di residuo.

La nuova versione Hydro è dotata di pistoni idraulici che si aggiungono al classico sistema di sicurezza a bullone di trancio. Tale soluzione garantisce una maggiore efficacia di lavoro sui terreni tenaci poiché l’ancora si mantiene in posizione fino ad una spinta massima sul puntale di 1.280 kg. Una volta oltrepassato il carico, sarà il bullone di trancio a prendersi carico dello sforzo.

Il rullo posteriore a spuntoni di 220 mm di diametro con regolazione idraulica, oltre ad affinare il terreno ed effettuare una minima costipazione, ha la funzione di regolare la profondità di lavoro. La regolazione è eseguita dalla cabina del trattore grazie alla scala graduata di grandi dimensioni presente sul corpo macchina.

Artiglio F Hydro ha larghezze di lavoro di 4,1 metri con 9 ancore oppure di 5 metri e 11 ancore: mantiene gli stessi ingombri di trasporto della versione a bullone di trancio di soli 255 cm, risultando ideale per i trasferimenti stradali.

Con Artiglio F Hydro è possibile sfruttare tutti i vantaggi che derivano dalle moderne tecniche di minima lavorazione. Grazie all’azione delle ancore con esplosori laterali smuove una grande quantità di terreno senza invertirne gli strati ed il rullo posteriore a spuntoni di 220 mm esegue un buon affinamento superficiale così il terreno, in molte situazioni, è già pronto per la semina.

Richiede l’impiego di trattori con potenza compresa nel range tra 250 e 500 CV.

A cura di Pier Luigi Scevola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here