Specializzato, ma non solo

Nello scorso autunno, i Tester di Macchine Agricole hanno avuto l’opportunità di provare il nuovo Massey Ferguson 3650 A, il modello da campo aperto che amplia la nota gamma di specializzati da vigneto e frutteto. Proprio questo è uno degli aspetti più interessanti di questo folto gruppo di trattori, ovvero la notevole offerta di modelli (ben 20) strutturati su diversi allestimenti, più o meno accessoriati. Della serie: per tutte le esigenze e… tasche!

Il propulsore è ovviamente del motorista di famiglia, ovvero AGCO Power: sul 3650 A è montato il 33CTA, un 3 cilindri common rail da 3300 cm³, che sviluppa 94 CV. Da rimarcare anche la trasmissione, che grazie alla combinazione di PowerShuttle e SpeedShift mette a disposizione nella versione più performante ben 24 marce avanti e 12 indietro. La cabina è ancora a 6 montanti, ma la visibilità non ne soffre più di tanto, e il pianale è completamente piatto! Vi è venuta voglia di saperne di più? L’intero banco prova è pubblicato sul numero 2/2015 di Macchine Agricole, mentre qui c’è il link del video di approfondimento!

I Tester di MA

 

youtube
please specify correct url
Informazioni sull'autore
L’attività agricola moderna non può fare a meno delle macchine. Non è concepibile un’agricoltura da reddito senza l’impiego di mezzi agricoli. D’altra parte, le macchine sono ormai il mezzo di produzione di maggior impatto, soprattutto economico, ma non solo. Tutti sappiamo che un trattore costa all’acquisto molto di più di un’automobile, ma anche in termini di uso, manutenzione e riparazione. E poi ci sono le attrezzature, indispensabili per lavorare, perché un trattore da solo non fa nulla, “se non portare il suo proprietario al bar per far vedere agli amici quanto è bello il modello nuovo che ha comprato” (!!). E poi, bisogna tener conto che in azienda di trattori ce n’è sempre più di uno, a volte molti, e pure sovrabbondanti rispetto alle reali necessità operative. E che dire della attrezzature? Ancora di più! E poi, magari nelle aziende più grandi, c’è anche qualche operatrice semovente: mietitrebbia, trincia, botte da diserbo, trampolo, spandiliquame… Non è azzardato affermare che il parco macchine spesso ha un valore in euro da sei zeri: sono cifre da far tremare i polsi! Non è che allora valga la pena ottimizzare? Non solo l’acquisto del modello più indicato in termini di evoluzione tecnologica, ma anche per quanto riguarda le sue dimensioni, alias la sua potenza, se ha un motore. Noi pensiamo che valga la pena discuterne, essere aggiornati, conoscere, con raziocinio e correttezza, di tutto ciò che “bolle in pentola” nel variegato mondo della meccanizzazione agricola e… dintorni. Ecco allora che questo blog vuole avere l’intento di informare, prima di tutto, ma anche di formare, su tutto ciò che riguarda il macchinario agricolo e il loro impiego, nella convinzione che solo in questo modo potranno essere fatte scelte corrette e prese decisioni consapevoli da parte degli imprenditori agricoli. Perché prevenire (ovvero sapere) è meglio che curare (cioè rimediare) ai costosi errori strategici commessi… a cura di Domenico Pessina, Davide Facchinetti, Davide Giordano, I 3D
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Agricoltura news © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2017 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano. Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151