xFarm Education, progetto per le agri-professioni del futuro

0
322

Si chiama xFarm Education il nuovo progetto lanciato da xFarm, start up AgTech specializzata in agricoltura digitale e di precisione, che ha l’obiettivo di introdurre gli studenti delle università e degli istituti tecnici agrari alle nuove frontiere del settore agricolo. Il comparto vive ormai da anni una fase di profondo cambiamento nella direzione della digitalizzazione e di un’innovazione tecnologica sempre più prorompente, basti pensare, solo per fare alcuni esempi, ai sensori connessi per il monitoraggio ambientale, ai sistemi per la concimazione di precisione, alle guide autonome dei trattori. L’agricoltura è entrata a pieno titolo in quella che alcuni chiamano “Nuova rivoluzione verde”, ossia una fase di sviluppo basata su dati, strumenti all’avanguardia, attenzione alla sostenibilità ambientale ed economica.

Per accelerare la trasformazione del settore serve, senza dubbio, personale sempre più specializzato. A tal proposito, nel report “The Future of Jobs”, pubblicato dal World Economic Forum nel 2020, si stima che il 47,6% dei lavoratori del settore dovranno reinventarsi. Nel prossimo futuro saranno necessarie nuove figure professionali che, al momento, ancora non esistono. Fondamentali, ad esempio, saranno gli esperti in intelligenza artificiale, robotica e sensoristica, a cui dovranno aggiungersi anche competenze in campo agronomico, economico e ingegneristico.

In tale contesto, xFarm si è attivata per offrire la giusta formazione agli studenti degli istituti tecnici e delle università di tutta Italia, con l’obiettivo di condividere la propria esperienza maturata sul campo negli ultimi anni. “Abbiamo sempre lavorato per fornire agli agricoltori un servizio che desse loro la possibilità di gestire l’azienda agricola a 360°. Questo ci ha permesso di entrare in contatto con le realtà più disparate e di accumulare un grande bagaglio di esperienze che ora siamo pronti a condividere con i giovani studenti”, sottolinea Matteo Vanotti, co-founder di xFarm.

Il percorso formativo si articola su due livelli: alla parte teorica, con lezioni frontali che trattano i grandi nuovi temi dell’agricoltura 4.0, si affianca la pratica sul campo con lezioni volte a mostrare l’uso e le funzionalità delle nuove tecnologie.

“Il progetto è nato a marzo e sono già numerose le adesioni da parte degli atenei e delle scuole del centro – nord Italia”, spiega Marco Golino, responsabile del progetto xFarm Education. “Per citare solo alcuni esempi delle collaborazioni che sono state avviate: l’Università degli studi di Firenze ha inserito xFarm Education nel piano di studi degli studenti del corso di laurea magistrale in Scienze e tecnologie agrarie, in particolare all’interno del corso “Strumenti per una coltivazione sostenibile e di precisione”; il progetto è stato accolto anche dall’Istituto Ludovico Pavoni di Lonigo (VI) e dall’Istituto Tecnico Agrario Virginio-Donadio di Cuneo, il quale sta mettendo a punto anche un percorso ad hoc mirato all’aggiornamento del corpo docente. Visto il successo di queste prime collaborazioni, ci auguriamo che l’iniziativa venga accolta in futuro da tutti gli istituti sul territorio nazionale”, conclude Golino.

di Antonio Longo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here