Volvo Penta alla conquista dell’Italia

1902

Volvo Penta vive nell’estate 2014 una fase di forte espansione in Italia, grazie alle nuove partnership e agli accordi di fornitura di motori industriali siglati con tre importanti aziende in altrettanti settori produttivi – agricoltura, edilizia e logistica – a dimostrazione dell’estrema versatilitĂ  e adattabilitĂ  dei motori Volvo Penta. “Questi tre clienti rappresentano l’innovazione nel settore industriale e sono per noi eccellenti referenze nelle rispettive aree produttive”, afferma Giacomo Mondini, sales manager di Volvo Penta per il mercato italiano. In campo agricolo la partnership recentemente avviata da Volvo Penta coinvolge Caffini, nota casa veronese costruttrice di un’ampia gamma di atomizzatori. Gli atomizzatori semoventi Caffini, in grado di trattare superfici di larghezza fino a 36 metri, sono utilizzati nei trattamenti in pieno campo, nei frutteti e nei vigneti di 40 Paesi diversi, tra cui USA, Ucraina, Cina, India e Russia.

L’azienda si distingue per la continua innovazione tecnologica dei suoi prodotti e in particolare per l’attenzione ai temi ambientali. “Quando abbiamo cercato una soluzione Step IV, volevamo trovare un fornitore che condividesse i nostri valori e lo abbiamo individuato in Penta Volvo”, afferma Gerardo Caffini, direttore tecnico e contitolare della Caffini. “A colpirci sono state anche la semplicitĂ  di installazione e la forza della rete di rivenditori Volvo Penta”. A Caffini è stato consegnato il primo motore Volvo Penta, un’unitĂ  TAD571VE da 5 litri (129 kW), alla fine dello scorso maggio 2014 e le due aziende stanno ora lavorando insieme nella messa a punto del miglior prototipo, un atomizzatore semovente “Striker” che verrĂ  presentato in anteprima a Bologna, in occasione di Eima International (Novembre 2014). Caffini prevede di montare motori Volvo Penta come standard su tutta la sua gamma di atomizzatori.