Vog lancia in Spagna il suo brand bio

1609

Si chiama Bio Marlene® ed è la novità per il mercato spagnolo presentata dal Consorzio Vog alla edizione 2013 di Fruit Attraction, la  rassegna dedicata al mondo della produzione ortofrutticola, in programma a Madrid dal 16 al 18 ottobre 2013.

Il nuovo brand, in commercio da ottobre in Spagna, identifica la produzione biologica del VOG, il Consorzio melicolo dell’Alto Adige / Südtirol. Come per gli altri marchi dell’organizzazione altoatesina, anche Bio Marlene® sarà garanzia di alta qualità e controlli rigorosi dei frutti lungo tutta la filiera, dal produttore al consumatore. In più, il bollino Bio Marlene® indica mele coltivate nel rispetto delle linee guida previste dal regolamento CEE n. 834/2007 secondo gli standard di associazioni di produttori biologici come Bioland, AIAB e molti altri che impongono a tutti i soci metodi di coltivazione naturali e rispettosi dell’equilibrio ecologico dei frutteti per valorizzare e preservare al meglio le caratteristiche del suolo e dell’ambiente. Fra i punti di forza del marchio Bio Marlene® c’è l’ampiezza della gamma proposta, unica nel suo genere. Royal Gala, Braeburn, Golden Delicious, Fuji, Red Delicious, Granny Smith, Topaz, Pinova e Gold Rush: otto varietà a cui si aggiungono, nell’offerta biologica del Consorzio VOG, le mele a Club come Kanzi®, Pink Lady®, Evelina® e Jazz®.

“Bio Marlene® rappresenta una grande novità per la nostra organizzazione” ha dichiarato Gerhard Dichgans, Direttore del Consorzio VOG. “Da sempre possiamo contare su un vasto e consolidato assortimento di mele biologiche che ora siamo in grado di valorizzare sul mercato spagnolo con una adeguata strategia di marca, per intercettare al meglio la crescente richiesta da parte del consumatore di prodotti sani e rispettosi dell’ambiente” ha concluso.

Il Consorzio Vog è una delle maggiori organizzazioni di produttori ortofrutticoli a livello europeo e in Alto Adige / Südtirol, ai piedi delle Alpi italiane, riunisce ben 5.200 famiglie di coltivatori. E’ proprio in questo angolo di natura incontaminata che si stagliano i600 ettari dedicati esclusivamente alla produzione biologica, che riguarda 187 produttori per un totale di circa 20.000 tonnellate di frutti raccolti ogni anno.