Valore aggiunto solo in agricoltura

1367

Il Pil aumenta solo in agricoltura che nel primo trimestre fa registrare un aumento nel valore aggiunto del 2,2 per cento rispetto al trimestre precedente e dello 0,2 per cento nel confronto con lo stesso periodo dell’anno scorso. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat, dalla quale si evidenzia che il valore aggiunto dell’agricoltura continua a salire nel 2014 dopo l’aumento dello 0,3 per cento messo a segno nel 2013, in controtendenza alla crisi. Il valore rimane tuttavia molto basso per effetto degli andamenti climatici avversi ed anche della spesa degli italiani che – sottolinea la Coldiretti – resta ai minimi da oltre un trentennio. Nonostante i deboli segnali di incoraggiamento,  gi acquisti per la tavola nel 2014 sono crollati, dalla pasta (-5 per cento) all’extravergine (-4 per cento), dal pesce (-7 per cento) alla verdura fresca (-4 per cento) ed in generale – conclude la Coldiretti – nel primo bimestre dell’anno il calo della spesa alimentare è stato di oltre il 2 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.