Una Denti Fissi forestale altamente performante

0
541

 

Agrimaster produce trinciatrici affidabili, con la possibilità di grande personalizzazione per far fronte alle più diverse esigenze operative. Analizzando il mercato delle attrezzature specializzate per il mantenimento/pulizia di boschi, argini, corridoi forestali e bonifica dei terreni, Agrimaster ha definito il progetto “DF” – la trinciatrice forestale Denti Fissi dalle caratteristiche altamente performanti capace di offrire:

– trinciatura di vegetazione incolta, arbusti e piante con diametro max  35 cm,

– basso assorbimento di potenza richiesta alla trattrice con annesso abbattimento dei consumi,

– contenimento della massa totale della trincia affinchè sia utilizzata sulla più ampia gamma di trattrici possibile,

– lavorazione superficiale del terreno,

– affidabilità del gruppo trasmissione,

– longevità dell’attrezzo,

– semplicità dell’insieme trincia.

Lo staff tecnico Agrimaster  ha concepito un’innovativa disposizione del rotore rispetto all’interno della trincia, traslando l’asse di rotazione verso l’esterno della trincia,  pur rimanendo nel suo profilo, ed esponendo il 50% del taglio periferico del rotore sulla pianta.

Nel momento di “attacco “ della pianta (35 cm  max) il rotore riesce a generare una penetrazione, superiore al 60% del diametro, che porta al punto di cedimento del tronco con la conseguente agevolazione di caduta grazie anche all’azione del cofano/abbattirami. Tutto questo mantenendo in asse orizzontale la trincia e senza andare a inficiare sull’affidabilità di crociere cardaniche e gruppi trasmissioni, che riescono a mantenere il loro corretto utilizzo in tutto l’arco dell’operazione.

Sin dal primo momento Agrimaster ha deciso utilizzare un rotore con supporti fissi porta utensili al carburo di tungsteno capace di garantire lavorazioni fino a 35 cm di diametro e di dotare il rotore di supporti con cuscinetti lavoranti in ambiente stagno, il tutto in un telaio interamente in acciaio Hardox TUF 500.

La trasmissione è stata dotata di gruppo rinvio di 1000 giri/min con potenza max di 180 HP e trattamenti termici sulle parti maggiormente sollecitate, trattamenti che hanno interessato anche il rotore.

Trasmissione e rotore sono collegati tramite pulegge e 6 cinghie XPB 2000 Gold a mescola specifica, tenute in tensione da un sistema tendicinghie automatico.

Slitte con pattino di contatto antiusura in Hardox 450 provvedono al controllo dell’altezza di lavoro e la doppia fila di catene nella parte anteriore ha il compito di trattenere il materiale all’interno della camera di trinciatura evitando così proiezioni di materiale verso il trattore e l’operatore.

Completa la dotazione di serie della trincia forestale DF il cofano ad azionamento idraulico, che agevola le varie lavorazioni  aumentando o diminuendo l’apertura in camera di lavoro e l’abbattirami con rostri a regolazione manuale o idraulica con angolo di lavoro settabile.

La trinciatrice forestale Agrimaster DF può essere dotata di numerosi optional per renderla ancora più performante:

– giunto con regolatore di coppia  con  slittamento controllato,

– lamiera di consumo posta all’interno della camera di trinciatura,

– rullo abbattitore con raschiafango per l’abbattimento di piante di altezza sino a 2 metri,

– controcoltelli applicati nell’interno cofano della camera di trinciatura.

La trinciatrice forestale Agrimaster DF è disponibile in tre modelli con larghezze di lavoro di 163, 199 e 226 cm e richiede l’impiego di trattori con potenza di almeno 90 CV.

A cura di Pier Luigi Scevola

Guarda il Video