Un seminario sulla nuova PAC

0
976

Le modalità dell’applicazione in Italia della nuova politica agricola dell’Ue (Pac) saranno oggetto del seminario di UNICAA, Centro di assistenza agricola nazionale, che si terrà il prossimo 26 giugno a Bergamo. “Con l’accordo politico sull’attuazione nazionale della Pac 2014-2020, raggiunto lo scorso 12 giugno in Conferenza Stato-Regioni – osserva il presidente di UNICAA, Giambattista Merigo – si può considerare concluso il processo di definizione a livello nazionale dei criteri di applicazione delle misure di sostegno al settore primario previste dalla nuova politica agricola comunitaria”. Pagamenti di base, premi accoppiati, greening, convergenza, regionalizzazione, giovani agricoltori, black list: queste sono solo alcune delle parole chiave della nuova politica di settore varata da Bruxelles, che sarà illustrata nel corso dell’incontro organizzato da UNICAA in collaborazione con Uniagronomi e con la Federazione regionale degli Ordini dei dottori agronomi e dei dottori forestali della Lombardia.

“A livello comunitario è stata delineata, come di consueto, una politica agricola che dispiegherà i propri effetti su tutti gli Stati membri – fa notare Danilo Pirola, direttore di UNICAA -. Tuttavia, ai governi nazionali è lasciata una certa discrezionalità di applicazione. Un esempio è dato dalla possibilità di fissare tetti massimi nelle erogazioni dei sostegni comunitari alle aziende agricole, in modo da non creare eccessive disparità tra i produttori”. Tra le misure più significative adottate dal nostro Paese rientra la decisione di ridurre del 50% i premi Ue eccedenti l’importo di 150.000 euro per azienda, fino ad azzerare completamente i contributi sopra la soglia dei 500.000 euro.

Resta ad ogni modo il rammarico per una politica agricola che avrebbe potuto essere più semplice e meno onerosa sotto il profilo burocratico. “Si pensi ai cosiddetti aiuti ‘accoppiati’ – evidenzia Pirola -, che da strumento di stimolo per un numero limitato di coltivazioni si sono alla fine moltiplicati generando ben 17 casistiche diverse di sostegno”. Nel corso del convegno sarà infine presentato il simulatore del valore dei nuovi pagamenti diretti, che verrà messo a disposizione dei partecipanti attraverso il portale  www.unicaa.it.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here