Un 2021 da record per STIHL

0
142

Nell’esercizio 2021 il Gruppo STIHL ha generato ricavi record per 5,06 miliardi di euro, con un incremento su base annua del 10,4 percento. Se escludiamo gli effetti valutari, l’incremento dei ricavi è pari al 12,3 percento. Il Gruppo, con sede centrale a Waiblingen, Germania, ha generato all’estero il 90 percento dei ricavi delle vendite. “Nel 2021 abbiamo superato le nostre stesse aspettative”, ha affermato Michael Traub (nella foto), Presidente del Consiglio direttivo di STIHL, in occasione della conferenza stampa del 26 aprile 2022 in cui sono stati presentati i risultati annuali dell’azienda. “Non solo abbiamo raggiunto un nuovo record in termini di vendite e produzione, ma abbiamo anche superato la soglia dei 5 miliardi di euro di ricavi per la prima volta nei 96 anni di storiadell’azienda, nonostante la presenza di circostanze estremamente difficili”. Anche se l’interruzione globale delle filiere e le gravi scarsità di materiali, capacità e personale hanno influito fortemente sull’offerta del mercato, STIHL è stata comunque in grado di produrre a pieno ritmo grazie a una pianificazione proattiva, che le ha consentito di continuare a fornire prodotti STIHL ai propri clienti nel miglior modo possibile. “I nuovi record ottenuti nel 2021 in termini di ricavi, vendite e produzione testimoniano l’eccellente performance dell’intero team STIHL e il grande impegno e la flessibilità dimostrati dalla nostra forza lavoro”, ha aggiunto Traub. “Ha reso possibile l’impossibile”. Anche l’organico de Gruppo ha raggiunto livelli record. Al 31 dicembre 2021, il Gruppo STIHL aveva 20.094 dipendenti in tutto il mondo, in crescita del 10,4 percento rispetto all’anno precedente.

Crescita su tutti i mercati, soprattutto nel giardinaggio

Nel 2021 è proseguita la tendenza del giardinaggio e del fai-da-te, innescata dal desiderio dei clienti di stare bene nelle proprie abitazioni e acquistare prodotti di fascia alta per la cura del verde. Molti clienti, in particolare in Europa occidentale e in Nord America, hanno valutato approcci totalmente nuovi alla valorizzazione dei loro spazi verdi. Di conseguenza la domanda di prodotti user-friendly e di alta qualità in grado di migliorare il benessere nella propria abitazione e nel proprio giardino è stata particolarmente forte. Le tante innovazioni di prodotto e le condizioni meteorologiche favorevoli hanno stimolato le vendite anche altrove nel mondo. Anche le vendite online hanno registrato una crescita significativa. La domanda di prodotti di consumo e professionali è aumentata ovunque. La tendenza a orientarsi verso gli attrezzi a batteria è generalmente proseguita lo scorso anno, soprattutto nel segmento dei beni di consumo nei Paesi occidentali industrializzati. È comunque aumentata anche la domanda di attrezzi a batteria ad elevate prestazioni tra gli utenti professionali. Anche la domanda di prodotti STIHL a benzina è rimasta sostenuta, con vendite in aumento su base annua. “Questi dati dimostrano chiaramente come i nostri clienti continuino a ritenere rilevanti e fondamentali entrambi i segmenti”, ha affermato Traub. “Ecco perché continueremo a investire molto nel segmento a batteria, più orientato al futuro, senza tuttavia sacrificare quello degli attrezzi a benzina”.