Tradizione e tecnologia: la nuova serie 300 Vario

0
1128
La serie 300 Vario di Fendt convince dal 2006 per qualità, affidabilità e facilità di comando. Fendt ha compiuto un’opera di rielaborazione e ora presenta la
nuova serie 300.

La nuova serie 300 Vario è stata ampliata con il modello di punta 313 Vario con una potenza massima di 135 CV e ora copre la fascia di potenza da 95 a 135 CV.
I nuovi trattori 300 Vario traggono la loro forza da un motore Deutz a 4 cilindri con cilindrata da 4,04 litri quattro valvole e sistema di iniezione ad alta pressione common rail da 1.600 bar. Anche la gestione elettronica del motore EDC 17, il turbocompressore con wastegate a regolazione elettronica e il ventilatore viscostatico sono stati ripresi di serie dai trattori di alta potenza.
Anche per questa nuova serie 300 Vario, Fendt punta sulla tecnologia SCR per soddisfare la fase 3b (Tier IV interim) della norma sulle emissioni. La tecnologia adottata per i trattori di alta potenza delle serie 700, 800 e 900 Vario ha già dimostrato la sua parsimonia nell’uso di carburante nel test neutrale PowerMix.
Con 240 g/kWh il modello 936 Vario, ovvero il fratello maggiore della serie 300 Vario, ottiene un risultato eccellente, sinora mai raggiunto nel test DLG PowerMix. Il fatto che il post-trattamento dei gas di scarico con la soluzione di urea AdBlue venga eseguito dopo il processo di combustione e non sia previsto un riciclo dei gas di scarico, consente di regolare in modo ottimale il motore e quindi grazie al ridotto consumo di carburante, di ottenere un comportamento di marcia brillante e un’eccellente ripresa
I motori del nuovo 300 Vario abbinano un consumo assai ridotto di carburante a un’enorme capacità prestazionale.
A una trazione efficiente provvede il rendimento dell’affermato cambio Vario ML 75.
Grazie all’adeguamento continuo della velocità da 20 metri a 40 km all’ora, il 300 Vario si presta, quindi, per un impiego versatile, a partire da lavori in colture speciali, foraggicoltura, lavorazione del terreno fino ai classici compiti di un trattore aziendale.
Il Tractor Management System TMS ora è disponibile di serie anche per il 300 Vario e provvede in modo del tutto automatico a uno stile di guida estremamente economico.
Il concetto di comando del 300 Vario combina in modo comprovato un uso semplice con la tecnologia più moderna. Tutti gli elementi di comando sono raggruppati sul cruscotto e sulla consolle a destra. La novità per questa categoria di potenza è il computer di bordo che visualizza informazioni importanti sulla misurazione delle superfici e del tempo. Il Variostick permette di gestire le funzioni di guida senza bisogno di leve aggiuntive per gruppi, marcia ad innesto sotto carico o superriduttore. In posizione ideale dal punto di vista ergonomico, è collocato sulla consolle di destra.
Per lavorare nel massimo comfort anche di notte la nuova serie 300 Vario è dotata di un ricco sistema di illuminazione e a richiesta sono possibili anche fari Xenon. Lo specchio grandangolare (a richiesta) amplia il campo visivo garantendo così maggior sicurezza.
Grazie alla rivisitazione dei freni è stato possibile aumentare a 8,5 tonnellate il peso massimo ammissibile di 8 tonnellate del modello precedente.
Per quanto riguarda l’impianto idraulico, è stato rielaborato soprattutto il sollevatore posteriore, che presenta ora una capacità di sollevamento di quasi sei tonnellate (5960 daN) ovvero una mezza tonnellata in più del modello precedente. Grazie alla nuova pompa tandem è inoltre stato possibile aumentare la portata d’olio da 78 a 83 litri.
Con un miglioramento dell’angolo di sterzata, in combinazione con i parafanghi rientranti, si è potuto aumentare ancor di più la sterzata delle ruote e anche per quanto riguarda i pneumatici, si è cercato di garantire un ampio campo d’impiego orientato alle esigenze pratiche. Si va dai pneumatici da trattamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here