Supporto ovunque e in qualsiasi momento

0
1562

VI_Andex1254_001

Il nuovo Andex 1254 è stato concepito da Vicon per rendere il lavoro più leggero anche in condizioni difficili e permettere di incrementare la capacità di rastrellamento, grazie ai 12.5 m di larghezza di lavoro. L’Andex 1254 è stato progettato pensando a giornate di lavoro semplici.  Dimenticati sofisticati sensori e controllo delle funzioni, l’Andex 1254 è stato studiato intorno all’operatore, concentrandosi sugli elementi che aggiungono reale valore alla macchina. “Per questo abbiamo messo particolare importanza nei dettagli pratici”, dice Sebastian Hagemann, Product Manager di Kverneland Group. “Un semplice joystick con pre-selezione automatica di diverse funzioni rende facile ed intuitivo l’utilizzo di questo nuovo andanatore”.

L’Andex 1254 permette di gestire in modo migliore la capezzagna. Oltre all’elevata altezza dei rotori durante le manovre a fine campo, è possibile adattare anticipo/ritardo dei rotori posteriori rispetto alla velocità di guida e alle condizioni del campo. La parte essenziale del lavoro di rastrellamento è rendere efficiente il sistema di raccolta. Con la sua larghezza di lavoro di 12.5 m e la possibilità di regolare sia la larghezza di lavoro che dell’andana, l’Andex 1254 è stato progettato per incrementare e rendere migliore possibile il processo di raccolta, controllando il tutto direttamente dalla cabina del trattore.

L’Andex 1254 permette di guadagnare tempo, anche muovendosi da un campo all’altro. Basta alzare i rotori e il gioco è fatto, in modo sicuro, restando sotto l’altezza dei 4 mt. Non serve lasciare la cabina del trattore per contenerne l’altezza di trasporto.  Per il rimessaggio durante la stagione invernale tutti i bracci dentati sono smontabili e si può raggiungere un’altezza a partire da 3.45 mt. “Lo scopo principale è quello di sviluppare un andanatore dalle elevate capacità ma, ancora più importante, estremamente facile da usare.Vogliamo semplicemente far guadagnare tempo e denaro agli agricoltori” dice Sebastian Hagemann, PM di Kverneland Group. Il Sistema TerraLink Quattro, grazie ad un accurato adattamento al terreno, evita interferenze di terreno nelle andane. Si tratta di un sistema  in grado di deformare le braccia che supportano i rotori in modo indipendente uno dall’altro e questo è assolutamente esente da manutenzione. Ogni rotore opera in 3 dimensioni per rispondere e adattarsi alle condizioni di campo irregolari.

Fonte: Kverneland Group Italia  (anche su Facebook)