Protezione efficace fin dalla semina

1663

Nelle colture di mais gli attacchi di  Elateridi e Diabrotica rappresentano un’avversità particolarmente temuta perchè i danni all’apparato radicale possono ripercuotersi sulle potenzialità produttive della coltura. In particolare il controllo della Diabrotica, oggi presente nei principali areali maidicoli italiani, richiede un programma di lotta integrata che preveda nel tempo l’uso di tutti gli strumenti efficaci: rotazioni colturali (dove le rotazioni siano sostenibili economicamente); semine precoci per avere un apparato radicale già ben sviluppato alla comparsa delle larve; riduzione degli stress colturali; scelta di ibridi con un buon rapporto fra apparato radicale e parte aerea; rincalzatura per un migliore ancoraggio della pianta, in particolare dove si irriga per scorrimento; applicazione di insetticidi contro gli adulti; geoinsetticidi. Da ricordare che il trattamento alla rincalzatura è meno efficace dell’applicazione nel solco di semina; insetticidi in concia delle sementi. Peraltro un apparato radicale ben sviluppato ed efficiente conferisce alla coltura una maggior resistenza agli stress estivi, minimizzando quindi la proliferazione dei funghi causa di micotossine. A base di tefluthrin, FORCE® di Syngenta è un geoinsetticida in grado di controllare un ampio spettro di insetti terricoli, proteggendo gli apparati radicali del mais e di numerose altre colture. FORCE® può essere infatti impiegato su mais, sorgo, barbabietola da zucchero, oleaginose, tabacco e frumento, risultando prezioso anche per gli orticoltori, dal momento che può essere utilizzato anche su asparago, carota, cavolfiore, cavolo cappuccio, cocomero, fagiolino, fagiolo, finocchio, lattuga, melanzana, melone, navone, peperone, pisello, pomodoro, rapa, sedano. Gli insetti controllati portano il nome di Agriotes spp. , più noti come Ferretti o Elateridi, Diabrotica, Atomaria, Altica, Bibione degli orti, Centopiede e Millipiede, Punteruolo del cavolo, Delia, Maggiolino, Mosca della carota, Scutigerella e Tipula.

Innovazione continua

Dal 2013 FORCE® si presenta  con una nuova formulazione a base di  sepiolite, un minerale naturale dalle caratteristiche chimico-fisiche ideali per conferire un’eccellente scorrevolezza ai microgranuli e una bassa polverosità al prodotto.

Modalità di impiego su mais

Al momento della semina FORCE® va applicato in ragione di 12-15 kg/ha tramite gli opportuni microgranulatori abbinati alle seminatici. Depositato in prossimità dei semi FORCE® esplica la propria azione per contatto e ingestione, ma grazie alla sua locale mobilità nel suolo in fase di vapore è in grado anche di esercitare una spiccata attività repellente nei confronti dei fitofagi.

FORCE® e l’alta densità di semina

Da alcuni anni Syngenta propone l’innovativa tecnica della semina ad alta densità, la quale porta benefici stimabili intorno al 15% in termini di produzione a patto ovviamente di scegliere gli ibridi più adatti e di provvedere in modo adeguato alle esigenze della coltura in termini di irrigazione, nutrizione e difesa. Per ottenere ciò è necessario infatti proteggere da subito le plantule e il loro apparato radicale, proseguendo poi con le adeguate misure fitosanitarie a difesa della foglia e della spiga. L’utilizzo di FORCE® al momento della semina permette al mais di esprimere il meglio delle proprie potenzialità genetiche.