Potenza elevata ed efficienza al top del settore

0
1069

T7_315_Autocommand_HD_Tier4B_15_403

New Holland espande la sua offerta di trattori con i nuovissimi modelli T7.290 e T7.315 per rispondere agli agricoltori che richiedono più potenza senza sacrificare la versatilità indispensabile per i lavori più differenti. Questi nuovi trattori della serie T7 forniscono potenza, una coppia ai vertici della categoria e un’elevata efficienza. Si tratta di modelli che offrono agli agricoltori una grande versatilità per eseguire un’ampia gamma di applicazioni di lavoro e di trasporto. Coltivazioni principali e secondarie, semina, pressatura balle, falciatura e trasporto: sono tutte mansioni che rientrano nelle capacità di questi nuovi modelli T7. La cabina Horizon mette a disposizione un ambiente operativo tranquillo ed estremamente confortevole, oltre a tecnologie di precisione che permettono agli agricoltori di ottimizzare efficienza e prestazioni restando al contempo connessi con tutte le altre attività dell’azienda. Questi nuovi modelli si avvalgono fra l’altro dell’automatismo IntelliCruise™ di New Holland, che consente alla BigBaler di New Holland di controllare la velocità del trattore in base alle variazioni dell’andana in modo da massimizzare l’efficienza e l’omogeneità delle balle. “Questi nuovi modelli sono perfetti per le operazioni agricole che necessitano della potenza di un trattore dal telaio grande abbinata alla versatilità di un trattore di stazza media,” spiega Sean Lennon, Responsabile Tractors, Telehandlers and PLM Product Management. “Possono svolgere lavori che di solito sono appannaggio di trattori più grandi, pur avendo le caratteristiche per garantire la massima efficienza degli attrezzi condotti dalla PdF e dei lavori di trasporto. Sono l’ideale per le aziende agricole e conto terzi che necessitano di trattori polivalenti.”

Potenza elevata, reattività ed efficienza

Uno dei criteri di progettazione fondamentali dei modelli T7.290 e T7.315 è stato quello di migliorare l’efficienza. Il motore utilizza il sistema ECOBlue™ Hi-eSCR (High-Efficiency Selective Catalytic Reduction) per soddisfare le normative sulle emissioni Tier 4B. Questa tecnologia di post-trattamento, che non utilizza sistemi CEGR o filtri antiparticolato, consente al motore di ottimizzare la combustione, la coppia e l’efficienza dei consumi, massimizzando la potenza generata da ciascun cilindro. Un turbocompressore a geometria variabile a controllo elettronico genera la coppia richiesta per funzionare a bassi regimi del motore e reagire velocemente a variazioni di carico. Questi nuovi modelli della serie T7 si avvalgono anche della pluripremiata trasmissione a variazione continua (CVT) Auto Command™ di New Holland con quattro punti di presa di moto diretta che garantiscono il 100% di efficienza meccanica. Questi punti sono stati accuratamente posizionati per corrispondere esattamente alle velocità operative più frequentemente usate sia durante i lavori come la pressatura balle o la falciatura, sia durante il trasporto a velocità sostenuta e le operazioni che richiedono uno sforzo di traino elevato. Questi T7 si pongono al vertice anche per quanto riguarda i lavori con la PdF. Una PdF posteriore a quattro velocità e una PdF anteriore a due velocità consentono un utilizzo il più possibile efficiente del motore. Durante i lavori di falciatura leggeri è sufficiente che l’operatore utilizzi il selettore in cabina per selezionare il regime 1000 giri/min Eco per la falciatrice frontale e quella posteriore ed il risparmio di carburante è garantito fin da subito. I circuiti idraulici sono stati riprogettati in maniera da ridurre le perdite parassite; su questi trattori l’olio è messo in movimento solo quando è necessario, inoltre con la pompa da 220 l/min si può usufruire di una notevole portata idraulica a bassi regimi del motore e anche in questo caso si risparmia carburante.

Eccellente manovrabilità, trattività, protezione del suolo

I due nuovi modelli T7 possono montare pneumatici più grandi di gruppo 48 e 49 (diametro rispettivamente di 2050 mm e 2170 mm) con una larghezza del pneumatico posteriore fino a 900 mm. Questo si traduce in un’eccellente capacità di trazione e, ancora più importante, in un compattamento del suolo ridotto al minimo. Un beneficio aggiunto per l’operatore è la possibilità di monitorare la pressione dei pneumatici sul display dell’IntelliView IV: l’operatore può impostare la pressione ideale per il lavoro da eseguire, tenere sotto controllo la pressione di più pneumatici (fino a 16) e ricevere un avviso se la pressione devia dai valori regolati. In questo modo l’operatore può ottimizzare la trazione e ridurre al minimo il compattamento del terreno, potendo inoltre essere avvertito per tempo di eventuali forature, ad esempio di un pneumatico del rimorchio. Per migliorare la manovrabilità, il sistema ABS SuperSteer™ (opzionale) è in grado di ridurre il diametro di sterzata anche del 50% applicando automaticamente il freno interno quando si effettuano le svolte sul campo.

Massimo comfort, ridotto affaticamento

La cabina Horizon offre gli eccellenti livelli di comfort dei modelli T7 con un funzionamento estremamente silenzioso a soli 69 dB(A), il sedile ventilato di ultima generazione Auto Comfort™ con le rifiniture di un’auto di lusso e naturalmente il bracciolo SideWinder II di serie. Il nuovo sedile, unitamente alla sospensione Comfort Ride™ di serie e all’assale anteriore sospeso HD di nuova generazione, consentono una marcia estremamente regolare e senza sobbalzi. Abbinando questo comfort a sistemi tipici dei veicoli commerciali come l’ABS e il freno motore, il T7 diventa un autentico punto di riferimento per le attività di trasporto. La notte diventa chiara come il giorno grazie alle luci di lavoro a LED (fino a 20), mentre i pacchetti di illuminazione a 360° non lasciano angoli bui.

Connettività all’avanguardia per massimizzare produttività ed efficienza

Gli automatismi dei modelli T7.290 e T7.315, come la funzione di controllo della sequenza di svolta a fondo campo (HTS) di ultima generazione, il sistema di guida automatica IntelliSteer e il sistema telematico PLM™ Connect, conferiscono all’operatore il totale controllo del trattore. Questi nuovi modelli si avvalgono inoltre dell’automatismo trattore-pressa di Classe 3 ISOBUS IntelliCruise™ che consente alla pressa di controllare la velocità del trattore per ottimizzare la velocità di alimentazione e produrre falde di spessore omogeneo. I nuovi trattori della serie T7 sono progettati per sposarsi perfettamente con le BigBaler di New Holland e gli operatori vedranno la loro produttività salire molto grazie a questo sistema.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here