Nuove cingolature per i Claas Axion Terra Trac

0
427

Oltre ai lavori pesanti di trazione come l’aratura e l’erpicatura con attrezzi di ampio fronte di lavoro, i trattori semicingolati Claas Axion Terra Trac 930 di 355 CV e il  960 di 445 CV, entrambi dotati di trasmissione a variazione continua CMatic, possono svolgere anche lavori tradizionalmente definiti meno gravosi, come lo spargimento di fertilizzanti o la falciatura dei prati. Tutto questo grazie alla notevole protezione del suolo, all’esclusivo controllo del profilo del terreno con 120 mm di escursione delle sospensioni e al grande comfort di guida, assicurato dal sistema di cingolatura Terra Trac.

Per i Terra Trac 930 e 960, oltre alle due cingolature da 635 e 735 mm di larghezza, Claas ora rende disponibili altre cingolature capaci di garantire un uso ancora più protettivo del suolo: i cingoli stretti da 457 mm ideali per l’impiego nello spargimento di fertilizzanti. Gli Axion Terra Trac sono disponibili anche con cingoli larghi 890 mm che, grazie al controllo attivo del cingolo durante la sterzata non danneggiano il terreno nelle svolte strette, si rivelano ideali per ridurre ulteriormente i danni e la compattazione del terreno.

Come ulteriore innovazione, gli Axion Terra Trac 930 e 960 possono essere equipaggiati con il sistema di gonfiaggio degli pneumatici anteriori Claas CTIC che utilizza il compressore d’aria dell’impianto frenante. In mercati selezionati come l’Australia, per garantire ancora maggiore manovrabilità, gli Axion Terra Trac 930 e 960 possono essere dotati di cingoli stretti da 457 mm oppure standard da 635 e 735 mm con battistrada da 3 metri.

Indipendentemente dalla larghezza della cingolatura, gli Axion Terra Trac 930 e 960 raggiungono una velocità massima (in Italia: 40 km/h) ad un basso regime motore ed assicurano, oltre alle prestazioni, elevati livelli di comfort di marcia e di protezione del terreno dal compattamento.

A cura di Pier Luigi Scevola