Novità tecnologiche da Cima

0
228

Ecco le soluzioni di gestione e controllo conformi ai parametri Agricoltura 4.0 e le novità messe a punto da Cima che consentono una migliore irrorazione e di accedere ai benefici economici previsti dalla normativa “Agricoltura 4.0”.

Il kit Cima – Agricoltura 4.0 fornito di software gestionale da installare su pc e di abbonamento scheda GSM di 5 anni per interfacciarsi con gli atomizzatori Cima dotati del sistema EPA 2.0 – Erogazione Proporzionale Avanzamento, consente l’invio da remoto dei parametri di lavoro all’atomizzatore (velocità della trattrice, larghezza filare, numero filari trattati, l/ha da distribuire). Contestualmente con questi parametri il software definisce il corretto settaggio del dispositivo di regolazione della portata per ottenere l’erogazione desiderata. Il software è in grado di gestire un numero illimitato di aziende e appezzamenti per ogni azienda: è possibile creare ed identificare i confini degli appezzamenti entro i quali il trattamento è stato effettuato. Il PLC (Programmable Logic Controller) a bordo macchina, infatti, è in grado di visualizzare e gestire fino a 50 appezzamenti per volta garantendo l’ottimizzazione di tutte le fasi del trattamento, inoltre registra e visualizza sul display tutti i dati di lavoro in tempo reale.

Alla fine del trattamento, oppure a fine giornata, l’operatore invia i dati raccolti tramite rete GSM ad un cloud per visualizzare da remoto tutte le informazioni relative al suo atomizzatore, tra cui:

  • Dose media distribuita (l/ha)
  • Litri di miscela utilizzati (acqua + fitofarmaco)
  • Numero ettari trattati
  • Tempo complessivo di funzionamento
  • Tempo effettivo del trattamento

I dati vengono archiviati e possono essere utilizzati per ottimizzare la gestione della flotta aziendale. Inoltre, tramite la diagnostica da remoto Cima è in grado di visualizzare e verificare i dati di lavoro dell’atomizzatore ed eventuali anomalie di funzionamento in tempo reale: se il cliente lo ritiene opportuno, può inviare a Cima i dati di lavoro dettagliati per richiedere una verifica più approfondita.

Il sistema EPA 2.0 (Erogazione Proporzionale Avanzamento) controlla la dose di miscela (l/ha) erogata al variare della velocità della trattrice rilevata tramite antenna GPS. Così riducendo la velocità di avanzamento riduce il quantitativo erogato, aumentando la velocità di avanzamento, aumenta il quantitativo erogato: si evita lo spreco di prodotto e si garantisce la corretta efficacia del trattamento, un maggiore risparmio nei costi e una riduzione dell’impatto ambientale. Tramite l’inserimento dei seguenti parametri di lavoro consente il calcolo del prodotto da distribuire:

  • Velocità di avanzamento della trattrice (km/h)
  • Larghezza dei filari (m)
  • Numero dei filari trattati (n)
  • Dose di miscela da distribuire (l/ha)

Sul display dell’EPA 2.0 possono anche essere visualizzate eventuali anomalie rilevate durante il funzionamento, come:

Livello del serbatoio basso, al raggiungimento della soglia di riserva, l’EPA 2.0 segnala all’operatore che il livello di miscela è basso (l’indicatore di livello diventa di colore rosso lampeggiante), suggerendo all’operatore di effettuare nuovamente il riempimento.

Nel caso in cui l’operatore non effettui il riempimento e il livello del liquido del serbatoio raggiunga lo zero, l’erogazione viene interrotta per evitare il danneggiamento della pompa. Questa segnalazione compare anche quando viene rilevato un valore di pressione troppo basso.

Durante il trattamento, sul display dell’EPA 2.0 sono visibili i dati caratteristici di lavoro, quali:

  • Dose distribuita (l/ha valore istantaneo)
  • Pressione di lavoro (valore istantaneo)
  • Velocità di avanzamento della trattrice (valore impostato e valore istantaneo)
  • Larghezza dei filari
  • Numero di filari trattati
  • Quantitativo di miscela utilizzato
  • Ettari trattati
  • Quantitativo di miscela residuo nel serbatoio (in %)

Nel caso in cui il dispositivo di distribuzione sia provvisto di movimentazione idraulica dei bracci, i rispettivi tasti di movimentazione vengono attivati per la gestione della movimentazione con centralina elettro idraulica a tre vie.

I sensori ad ultrasuoni (optinal) permettono di rilevare la presenza o meno della vegetazione, garantendo il corretto trattamento ad inizio e fine filare, nonché l’interruzione del trattamento nel caso in cui vi sia assenza di vegetazione lungo il filare.

Il kit Easy Farm viene fornito completo di un Software gestionale per l visualizzazione dei dati di lavoro memorizzati sulla chiavetta USB. Durante il trattamento, EPA 2.0 registra i dati di lavoro un tempo reale. Al termine del trattamento o della giornata, l’operatore può collegare la chiavetta USB al computer aziendale e visualizzare tutti i dati di lavoro registrati.

Pier Luigi Scevola