Movimentatore telescopico 550-80 Agri Plus

0
1542

Un nuovo modello per la gamma di movimentatori telescopici agricoli JCB già leader a livello mondiale: il 550-80 Agri Plus di  JCB.


Il movimentatore telescopico 550-80 Agri Plus si aggiunge alla gamma delle macchine agricole JCB, è già in produzione e tra le sue caratteristiche troviamo: un’altezza di sollevamento di 8,1 metri e una capacità di sollevamento massima di 5 tonnellate, è stato progettato, infatti, per rispondere alle richieste di maggiori prestazioni di sollevamento e allo sbraccio.
Tra i movimentatori JCB, il 550-80 Agri Plus è quello a maggiore portata, progettato appositamente per la movimentazione di materiali sfusi in applicazioni agricole su vasta scala quali la movimentazione dei raccolti di cereali, un altro settore che, più di tutti, potrà beneficiare di questo nuovo modello sarà quello delle biomasse, perché, più di tutti gli altri ha bisogno di spostare materiali voluminosi.
Alimentata da un motore da 145 CV (108 kW), la macchina monta una trasmissione estremamente efficiente, l’impianto idraulico a portata variabile da 145 litri/min e tubazioni idrauliche maggiorate per ottimizzare i tempi ciclo e le prestazioni del circuito ausiliario.
I servocomandi di serie, permettono un ridotto sforzo di azionamento del joystick e dell’eccellente ergonomia, fattori questi che contribuiscono a migliorare l’efficienza. Progettato nell’ottica delle operazioni di carico, con elevati angoli di richiamo e di scarico, rispettivamente di 46° e 34°, il 550-80 assicura un’ottima ritenzione dei materiali e capacità di accatastamento per una efficiente produttvità durante il carico di autocarri o tramogge.
Il braccio interno del 550-80 Agri Plus dispone di un naso monolitico utilizza per ottimizzare l’integrità strutturale ed incorpora anche il leverismo a Z. Questo sistema offre una forza di strappo di 6,5 tonnellate, con un aumento di oltre il 50% rispetto all’attuale 541-70 Agri Plus. Il profilo ribassato del braccio contribuisce anch’esso alla visibilità a 360 gradi, fattore questo essenziale in situazioni di carico con cicli rapidi.
Per le macchine vendute in Europa e nei Paesi nei quali è richiesta la marcatura CE, l’ultima novità di JCB è il controllo carico “JCB Adaptive Load Control”, un sistema di controllo del momento limite (LLMC) pienamente conforme alla normativa EN15000. Questa normativa è stata introdotta per limitare le possibilità di ribaltamento in avanti delle macchine a sbraccio variabile durante l’esecuzione di operazioni di carico o posizionamento con macchina ferma su terreno compatto, stabile e piano grazie all’uso di un sistema LLMC automatico.
A seconda del tipo di macchina, il sistema adattivo di controllo carico JCB abbina un dispositivo di disabilitazione idraulica proporzionale o in due fasi ad una serie di altri sensori controllati da una centralina di bordo che regola di conseguenza la portata idraulica per le funzioni di estensione e abbassamento braccio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here