Medaglia d’argento per il Baler Automation System di New Holland

0
374

Il Baler Automation System di New Holland rappresenta un passo significativo verso il funzionamento autonomo del cantiere di lavoro costituito da trattore e pressa. Infatti, combina la guida automatica sull’andana con lo sterzo automatico e con l’impostazione automatica del peso della balla, massimizzando la produttività, l’efficienza dei consumi e il comfort durante l’utilizzo delle presse per balle quadrate giganti BigBaler Plus e BigBaler High Density e dei trattori New Holland.

Laurent Libbrecht, Head of H&F Product Management, ha così commentato: “Siamo molto orgogliosi di ricevere questo premio, a riconoscimento di un’innovazione unica che offre significativi vantaggi pratici ai nostri clienti. È il primo sistema del settore che consente all’operatore di impostare il peso desiderato della balla e che poi provvede a tutto quanto serve per produrre balle perfette e omogenee con la massima efficienza”.

Il sistema guida il trattore sull’andana in modo automatico: un affidabile sensore Lidar Light Detection And Ranging) dotato di IMU (unità di misurazione inerziale) rileva la posizione e la sezione trasversale dell’andana dopodiché il sistema adatta automaticamente la velocità di avanzamento. Il sistema GPS del trattore migliora ulteriormente la precisione della guida automatica. La guida automatica della pressa garantisce un riempimento uniforme della camera di pressatura, sfruttando sempre la capacità massima disponibile senza superare il limite.

Il risultato è una maggiore produttività, con più balle prodotte al giorno e una maggiore durata nel tempo della pressa. Massimizzando la resa produttiva della pressa, il Baler Automation System riduce anche il consumo di carburante del trattore, con conseguente abbattimento dei costi di produzione per balla.

Una funzione avanzata consente all’operatore di impostare il peso della balla desiderato. Il sistema quindi prevederà il peso delle balle durante il movimento, regolandolo costantemente in base a un algoritmo. Il risultato è un peso costante, una forma perfetta e un’alta qualità delle balle anche in condizioni di raccolto e di resa variabili, il tutto senza alcun intervento dell’operatore.

Inoltre, l’operatore non deve valutare costantemente la qualità e la quantità dell’andana ed effettuare le regolazioni per prevenire sovraccarichi e ingolfamenti, in quanto se ne occupa direttamente il Baler Automation System.

A cura di Pier Luigi Scevola