Maggiore versatilità per la pala compatta JCB 403 Agri

0
651

Tra le novità recenti di JCB Agricoltura, la pala compatta 403 Agri è stata recentemente aggiornata con nuove caratteristiche e la novità assoluta del tettuccio ripiegabile.

Le nuove caratteristiche di questa pala includono: tettuccio ROPS/FOPS ripiegabile vetrato per ridurre l’altezza massima; vetratura anteriore e posteriore con tergicristallo per telaio ROPS/FOPS a quattro montanti; controllo della trazione a terra indipendente a velocità variabile per spazzatrici e alimentatori; doppia linea idraulica ausiliaria per attrezzature che richiedono maggiore portata; linea di ritorno flusso libero per alimentazione idraulica costante alle attrezzature; contrappeso supplementare per una capacità di sollevamento fino a 151 kg in più; nuova illuminazione a LED per migliorare la visibilità durante la notte all’interno e intorno agli edifici. Il tettuccio pieghevole è un’alternativa alla cabina deluxe completamente vetrata e riscaldata e al telaio di sicurezza ROPS/FOPS fisso a quattro montanti.

John Smith, direttore generale JCB Agricolture, ha dichiarato: “In linea con la nostra politica di miglioramento continuo, questi miglioramenti estendono le potenzialità e la funzionalità della pala gommata JCB 403 Agri a diversi utilizzi e abbinamenti con attrezzature. La nuova sovrastruttura pieghevole è la soluzione ideale per gli operatori che devono accedere e lavorare all’interno di edifici con porte di bassa altezza o in presenza di travi o soffitti bassi. È una soluzione molto pratica e conveniente: l’operatore può abbassare il tettuccio in soli 40 secondi”.

La JCB 403 Agri da 26,5 kW (35,5 hp) è una pala compatta articolata con una capacità di 0,3 m3 in grado di lavorare in modo efficiente in spazi ristretti all’interno e intorno ad edifici e nei più diversi contesti rurali: da allevamenti di suini e pollame a caseifici, vivai e centri equestri. È dotato di trazione integrale idrostatica a due velocità a basso consumo di carburante, potente impianto idraulico e una scelta di bracci standard o alti che garantiscono un’altezza di carico di 2,6 m e 2,8 m, rispettivamente.

Nuove caratteristiche per migliorare le capacità del caricatore per lavorare con attrezzature ad azionamento idraulico comprendono due linee idrauliche ausiliarie, per attrezzature con due cilindri idraulici di funzionamento, e una linea di ritorno a flusso libero per attrezzature che richiedono un flusso di mandata costante di olio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here