Interrare i liquami con IDL ma/ag

4741

La corretta gestione dei reflui aziendali deve essere basata su un concetto fondamentale: “distribuire” e non smaltire. Solo con questa premessa si può iniziare a considerare i liquami come un prodotto con un intrinseco valore da gestire al meglio. Gli esperti ci assicurano che i reflui rappresentano una preziosa risorsa che può arrivare a sostituire anche totalmente la concimazione dei terreni. L’azoto presente nel liquame se ben gestito può infatti fornire tutto il supporto necessario alla coltura sia essa grano piuttosto che mais. Affinché l’azoto possa essere assorbito dalle piante deve essere distribuito ad una profondità non superiore ai 20 cm ed ad una distanza di circa 35 cm (che è la superficie coperta dalle radici delle piante). L’immediata copertura del liquame è inoltre fondamentale affinché la parte ammoniacale dello stesso non si disperda nell’atmosfera. L’interratore ma/ag IDL, è lo strumento ideale per una gestione consapevole dei reflui aziendali. L’interratore “IDL” ma/ag, permette l’iniezione del liquame (digestato o deiezioni animali) ad una profondità massima di 15 cm. Il sistema è stato concepito per poter essere utilizzato anche in presenza di residui colturali importanti.

 


Il disco di taglio anteriore effettua una apertura che permette al falcione/interratore di scaricare nel terreno importanti quantità di prodotto. Posteriormente l’attrezzo può essere completato con vari utensili che si occupano di coprire il solco creato, evitando in questo modo la dispersione nell’atmosfera tramite evaporazione. Il sistema IDL anche in presenza di appezzamenti umidi o argillosi, non interferisce o pregiudica successive lavorazioni, in quanto il disturbo creato al terreno è minimo. La particolarità con cui viene creata l’apertura per l’iniezione del liquame, crea un effetto “spugna” che accelera l’assorbimento del prodotto distribuito. Le pareti esterne del solco non vengono infatti lisciate e compresse. Si evita quindi la formazione di un “canale” poco permeabile che trattiene il liquame anche per molto tempo, con notevoli disagi per successive lavorazioni, ma soprattutto vanificando i vantaggi della distribuzione di un fertilizzante a costo zero. L’Interratore Liquami IDL ma/ag, può essere utilizzato abbinato alla trattrice agricola per la distribuzione del prodotto mediante il sistema “ombelicale”, applicato a carri botte trainati oppure semoventi.