L’Innovazione di Merlo

0
2003

Negli ultimi cinque anni il “mercato del sollevatore telescopico” mondiale si è contratto a causa soprattutto della crisi che ha colpito il settore delle costruzioni e delle infrastrutture, settori verso i quali erano maggiormente orientate le vendite. Il mercato  delle  macchine  agricole,  al contrario,  ha  vissuto  nello  stesso  periodo  una  congiuntura  positiva e, soprattutto grazie a questa vocazione verso l’innovazione e l’attenzione verso le esigenze del mercato, il Gruppo Merlo ha saputo  sviluppare linee di prodotto specifiche  per l’agricoltura fino ad avere la “gamma di telescopici più agricoli al mondo”, gamma che continua a crescere ed arricchirsi.

Il mercato agricolo rappresenta infatti una delle sfide più avvincenti che Merlo ha voluto intraprendere,  a partire dal primo sollevatore telescopico omologato come trattrice agricola presentato nel 1996. Da lì è nato il telescopico  per l’agricoltura  che negli anni si è evoluto e specializzato diventando sempre di più la macchina universale per le aziende agricole.

L’importanza del modello Turbofarmer 50.8, che ha ricevuto il premio “Novità Tecnica 2012”all’Eima International, nonché del modello derivato Multifarmer 40.9, non si limita ai contenuti tecnologici pur di per sé notevoli. Infatti questa macchina è il frutto di una concezione progettuale, manifatturiera  e applicativa completamente  innovativa e destinata ad aprire la via a tutte le future famiglie di telescopici Merlo. Inoltre questa macchina si inserisce in un segmento  di mercato  compreso  fra le 4 e 5 tonnellate di portata, orientata ad un mercato professionale ed in forte crescita in tutta Europa.

La nuova frontiera della sicurezza  è raggiunta grazie all’MCDC (Merlo Controllo Dinamico del Carico).

È un sistema  studiato  per  garantire  a 360° la sicurezza operativa del mezzo, dell’operatore  e di chi vi sta intorno; il sistema consente all’operatore di lavorare in serenità perché impedisce il ribaltamento del mezzo informandolo  in tempo reale sulla condizione di stabilità operativa.

La nuova versione del Multifarmer 40.9 CS, un concentrato di potenza e comfort operativo. Nato dallo stesso concetto  progettuale del Turbofarmer 50.8,  il nuovo Multifarmer rappresenta la soluzione ideale per chi necessita di un telescopico  versatile dotato di sollevatore posteriore ed attacco a tre punti.

[Gallery not found]

Guarda l’intervista con Andrea Bedosti, direttore commerciale di Merlo Group, realizzata da Davide Giordano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here