L’evoluzione dei carri autocaricanti

2038

 

 

I carri autocaricanti hanno sempre avuto notevole importanza nella raccolta dei foraggi sfusi. Grazie al pick-up  raccolgono il foraggio dal tappeto erboso e lo inviano ad un apparato convogliatore, generalmente formato da catene con traversine metalliche e denti oppure, nei modelli più moderni, da un infaldatore a denti che provvede all’immissione del foraggio nel cassone. Una recente evoluzione di questi carri ha visto l’introduzione di un apparato di trinciatura del foraggio, in tal modo grazie ad un rotore dotato di lame a dente il foraggio viene trinciato e predisposto per l’insilamento. Questa tipologia di carri va assumendo particolare rilevanza nell’insilamento dei foraggi semiaffienati, in particolare il loglio italico, non solo nell’ambito zootecnico ma anche per la predisposizione delle matrici con cui produrre biogas. Anche il sistema di scarico, dotato di catene e traversine, risulta particolarmente idoneo alla predisposizione del prodotto in trincea per l’insilamento. Date la grande capacità di carico e la struttura del cassone con sponde molto alte possono essere utilizzati anche per raccogliere l’insilato da una trinciacaricatrice semovente e trasportarlo alla trincea per l’insilamento. Da non dimenticare, il loro ruolo nella raccolta dei foraggi nelle zone collinari. A questi ambiti sono dedicati carri autocaricanti con baricentro basso che assicurano stabilità al cantiere di lavoro e il passaggio sotto le chiome degli alberi. Vicon vanta una grande tradizione nella fienagione e nella raccolta dei foraggi ed ha recentemente proposto carri autocaricanti, con o senza apparato di trinciatura, di cui evidenziamo gli aspetti principali in una breve sintesi descrittiva.

 

Vicon Rotex 450 – 550

Carri autocaricanti con apparato di trinciatura e rimorchi per insilato

Il Vicon Rotex 550 è un carro autocaricante dotato di apparato di trinciatura con rotore dalle grandi dimensioni (ben 800 mm) su cui sono inseriti 35 coltelli collocati su 9 file con disposizione a V (chevron). Ha una capacità di carico che raggiunge i 55m³ per un peso di 12.2 tonnellate. Richiede l’accoppiamento con trattori di 150 CV (111 kW).

Il Vicon Rotex 450 (nella foto in alto) è dotato di apparato auto caricante e sistema di trinciatura con caratteristiche simili a quelle del “più grande” Rotex 550 ma ha dimensioni del carro più compatte. È concepito, infatti, per l’impiego con trattori della gamma aziendali-multiuso con potenza di 120 CV (89 kW). Ha una capacità di carico di 45 m³ per un peso di 16 tonnellate.

Vicon Rotex 550 e Vicon Rotex 450 possono essere impiegati anche per accogliere l’insilato prodotto da una raccogli trinciacaricatrice semovente e il successivo trasporto al centro aziendale per l’insilamento in trincee.

Punti di forza:

  • Pick-up di 2.10 m.
  • Pick-up senza camma a cuscinetti, per limitare i costi di manutenzione.
  • Sistema di introduzione V-Max ad alta capacità, con rotore dal diametro di 800 mm.
  • Rotore “a V” per un trasferimento veloce e omogeneo del prodotto.
  • Sistema di pre-taglio a 35 coltelli.
  • Camera interna SuperStructure fatta di sezioni in acciaio robusto con profilo a C.
  • Nastro trasportatore a catene e barrette con scatola di trasmissione al centro e sistema di trasmissione distribuita ai lati.
  • Assale “heavy duty” a due ruote

Caratteristiche tecniche:

Modello

Volume di caricamento DIN

Volume di caricamento a densità media

Peso di carico

Rotex 450

30.5 m³

45 m³

16000 kg

Rotex 550

34.6 m³

55 m³

20000 kg

 

 

Vicon Alpex 220- 280

I Carri autocaricanti a baricentro basso

I carri autocaricanti Vicon Alpex 220 – 280 sono caratterizzati dalla struttura a baricentro basso che conferisce grande stabilità e una grande sicurezza nei lavori svolti anche in terreni molto declivi, come quelli collinari. Il baricentro basso di questi carri autocaricanti agevola il transito in prossimità delle chiome degli alberi o in ambienti connotati da ridotte disponibilità di spazio in verticale. Sono autocaricanti “compatti” dalle grandi capacità di carico,  inoltre, possono essere trainati agevolmente anche su strada ad una velocità massima di 40 km/h.

Punti di forza:

  • Particolarmente adatto per le operazioni in pendenza.
  • Capacità massima di 28.0 m³ (a media densità di prodotto).
  • Altezza complessiva massima di 2.70 m; 2.00 m con estensione ripiegata.
  • Sistema di frenatura idraulica standard; freno ad aria compressa opzionale.
  • Larghezza pneumatici: 15 / 55-17.
  • Semplice controllo grazie al PilotBox-T.

Caratteristiche tecniche:

Modello

Volume di caricamento DIN

Capacità a media densità

Pick-Up

Alpex 220

14 m³

22 m³

1.65 m

Alpex 280

17.5 m³

28 m³

1.65 m