Legge di Bilancio: le novità per l’agricoltura

0
802

Sono diverse le novità contenute nella Legge di Bilancio 2019 che interessano il settore agricolo. Ecco, nel dettaglio, i principali cambiamenti contenuti nel testo approvato a fine anno dal Parlamento. Particolare rilevanza è stata posta in merito agli eventi atmosferici che negli ultimi mesi dell’anno avevano colpito soprattutto il nord-est. Via libera, quindi, ai voucher per coprire il 50% dei costi effettivamente sostenuti (fino a un massimo di tre milioni di euro), per la rimozione o il recupero degli alberi caduti nei territori per i quali è stato dichiarato lo stato d’emergenza. In tema di foreste, viene inoltre introdotto un nuovo Fondo da circa 13 milioni di euro (2019-2022) per la gestione e la manutenzione. Viene inoltre rifinanziato per i prossimi tre anni il Fondo nazionale per la montagna, con una dotazione complessiva di 30 milioni di euro.

Arriva poi il riconoscimento (subordinato a eventuali provvedimenti di riordino della materia) per gli impianti di biogas fino a 300KW alimentati da scarti della produzione zootecnica o da gestione del verde, che potranno accedere agli incentivi previsti per la produzione di energia rinnovabile diversa dal fotovoltaico, nel limite di un costo medio annuo di 25 milioni di euro.

Sul fronte fiscale è stata confermata la sterilizzazione degli aumenti IVA per tutto il nuovo anno, ma vi è anche conferma dell’aumento dell’Iva ridotta dal 10 al 13% dal 2020 e aumento di 0,3 punti percentuali per il 2020 e di 1,5 punti percentuali a decorrere dal 2021, in aggiunta ai già previsti aumenti dell’Iva ordinaria fino al 26,5%. La clausola di salvaguardia è stata rimodulata in aumento anche per le accise. Infine, l’Iva agevolata al 4% viene estesa ad alcuni ingredienti utilizzati nella preparazione del pane.

E’ poi prevista la riduzione dell’accisa sulla birra, che scende di 0,01 euro per ettolitro e grado-plato. A ciò si accompagna un provvedimento a favore dei cosiddetti micro birrifici (con produzione annua inferiore ai 10mila ettolitri), che potranno considerare accertato il prodotto finito non più a monte delle operazioni e per i quali è previsto un taglio del 40% per l’aliquota ordinaria.

Sul fronte del sistema agroalimentare, è previsto un rafforzamento del sistema di controlli a tutela della qualità, con l’assunzione di 57 unità professionali impegnate nella repressione frodi. Un milione di euro per ciascuna annualità fino al 2021 è invece la cifra destinata per l’aumento del Fondo per la distribuzione di derrate alimentari a persone indigenti.

Questione Xylella: 6 milioni di euro su in tre anni saranno destinati al reimpianto con piante resistenti al batterio e ai contratti di distretto per la realizzazione di programmi dedicati alle zone colpite dall’epidemia, da attuarsi anche attraverso il recupero di colture storiche di qualità.

Uno dei provvedimenti maggiormente pubblicizzati nei mesi scorsi riguarda l’assegnazione gratuita di una quota di terreni ai nuclei famigliari numerosi (tre o più figli, uno dei quali nato tra il 2019 e il 2021). Gli stessi, spettano anche alle società condotte da giovani imprenditori che riservino almeno il 30% delle quote a nuclei famigliari numerosi. Inoltre, potranno richiedere un mutuo (fino a 200 mila euro) esente da interessi per l’acquisto della prima casa in prossimità del terreno assegnato. Tutta questa materia dovrà comunque essere normata da un successivo decreto che fisserà criteri e modalità di attuazione.

Cambia anche la disciplina della vendita diretta in azienda, che è estesa anche a prodotti agricoli e alimentari acquistati da altri agricoltori, pur se di diversa categoria merceologica rispetto ai propri. Infine, viene estesa anche alle aziende ubicate in comuni prealpini di collina, pedemontani e della pianura non irrigua la facoltà prevista nelle zone montane di non dover disporre del titolo di conduzione del terreno agricolo ai fini della costituzione del relativo fascicolo aziendale. Anche in questo caso, è atteso un decreto attuativo.

Emiliano Raccagni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here