L’artefice del nuovo progetto Digital Irrigation 4.0

0
464

Da oltre 25 anni nel campo dell’irrigazione, l’ingegnere Thierry Sogni è il Project Manager di un innovativo sistema del gruppo OCMIS presentato in anteprima mondiale a EIMA 2018: Digital Irrigation 4.0. Thierry vanta ottime competenze in campo di organizzazione e metodo ed una preparazione tecnica ineccepibile. L’ingegnere Thierry insieme ad un team professionale qualificato ed altamente specializzato hanno sviluppato una tecnologia di controllo di ultima generazione che rivoluzionerà la vita dell’operatore. Nel descrivere il progetto l’ingegnere afferma: “In quanto specialisti nelle soluzioni d’irrigazione, abbiamo messo insieme tutta la nostra esperienza per sviluppare un sistema di gestione da remoto completamente integrato in cui l’utente è in grado di analizzare e gestire in maniera semplice e veloce con un’unica interfaccia tutte le sue macchine monitorando in tempo reale le previsioni meteorologiche della zona e il grado di umidità del terreno. L’irrigazione oggi è sotto il controllo totale dell’utilizzatore finale”.

I punti di forza che contraddistinguono il gruppo OCMIS

Il gruppo OCMIS è leader internazionale nella progettazione e realizzazione di macchine irrigatrici semoventi, ali piovane, pompe e sistemi Pivot. In oltre 40 anni di attività OCMIS è cresciuta molto, non solo nel numero di risorse umane e delle strutture, ma soprattutto dal punto di vista del know-how, dell’esperienza e della dotazione tecnologica. Il dinamismo è sicuramente uno dei tratti distintivi di OCMIS, il cui patrimonio aziendale è fatto di idee, di esperienza, relazioni, conoscenze e persone.

Investimenti in ricerca e sviluppo, flessibilità produttiva e personalizzazione dei prodotti: sono i punti di forza che da sempre contraddistinguono il gruppo OCMIS. Ecco cosa dice il dottor Alex Donzelli, Sales Manager del gruppo, a riguardo: “OCMIS si è sempre differenziata sul mercato per i continui investimenti in ricerca e sviluppo per migliorare la qualità del prodotto e poter fornire al mercato ciò che serve nel momento opportuno. Di recente sono entrati a far parte del nostro staff R&D 2 nuovi ingegneri. Inoltre, la nostra capacità produttiva è adattabile ai picchi stagionali grazie alla filosofia per la quale il 90% dei componenti delle macchine viene prodotto internamente. Infine, ma non di minore importanza, siamo in grado di fornire al cliente “soluzioni tailored” sulla base delle più svariate esigenze”.

Al centro dell’attività di OCMIS c’è sempre il cliente. Ed è proprio grazie alla costante attenzione alle necessità dei clienti che prende vita il nuovo progetto del gruppo OCMIS presentato in anteprima mondiale a EIMA 2018: Digital Irrigation 4.0. L’ingegnere Thierry Sogni, Project Manager di Digital Irrigation 4.0, racconta come nasce il progetto: “Il nostro continuo ascolto dei bisogni dell’operatore finale ci ha portato a capire che i clienti necessitano di sistemi di irrigazione integrati ed intelligenti e non più di semplici macchine. Si è trattato, quindi, di spostare l’attenzione dalla macchina in sé al contesto in cui lavora, riconsiderando la stessa come parte di un sistema integrato”.

Questo progetto è di tipo applicazione client/server “hostato” sul Cloud. L’idea alla base di Digital Irrigation 4.0 è quella di proporre all’utente finale una dashboard – o cruscotto principale online – che raccoglie, monitora e visualizza tutti i dati della sua azienda agricola in termini d’irrigazione. L’utente ha la possibilità di consultare le previsioni meteorologiche della zona per 5 giorni ed analizzare lo stato del suo terreno attraverso sensori di umidità collegati. Analizzando ed incrociando tutti questi dati, l’utente sarà in grado di gestire da remoto le sue macchine d’irrigazione in maniera semplice e veloce risparmiando tempo ed evitando inutili sprechi di acqua. Per funzionare, i sistemi d’irrigazione ed i sensori di umidità devono essere collegati con un modem su internet e comunicare con il webserver.

Alla domanda “Quali sono state le difficoltà che avete affrontato per arrivare a questo prodotto e come le avete superate?”, l’ingegnere Thierry risponde: “La difficoltà principale è stata sicuramente quella di raccogliere tutti i dati dai vari sistemi e trasmetterli su una piattaforma comune, così da elaborare i risultati attraverso la nostra soluzione di gestione remota unica. Fare in modo che tutti i dispositivi avessero un linguaggio comune riconosciuto dal server. Tutto ciò con tempi di sviluppo molto brevi. Per ovviare a queste complessità, abbiamo fatto la scelta di sviluppare il nostro portale come uno sito web classico che rappresenta attraverso una grafica semplice ed intuitiva i dati raccolti dalle diverse macchine. Per quanto riguarda le macchine, le abbiamo attrezzate con un modulo di comunicazione di tipo router che consente una connessione internet assolutamente standard. Questa scelta ci permette di non essere legati ad un sistema proprietario e di proporre la migliore compatibilità attraverso il mondo”.

Digital Irrigation 4.0 è una tecnologia di controllo avanzata che offre una gestione remota dell’irrigazione tramite smartphone, tablet e/o computer. Il vantaggio in termini di innovazione offerto da OCMIS come costruttore di rotoloni, pivot e motopompe, è quello di fornire una soluzione integrata con tutta la sua gamma di prodotti. Guardando al futuro, il dottor Alex Donzelli afferma: “Il mondo dell’irrigazione tra 10 anni sarà caratterizzato da grandi player che dovranno essere in grado di proporre alla clientela soluzioni customizzate e non più singoli prodotti. Il Gruppo OCMIS si sta riposizionando sul mercato mondiale trasformandosi da leader nella produzione di macchine irrigatrici semoventi a Premium Partner in grado di fornire soluzioni integrate di sistemi d’irrigazione intelligenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here