La piattaforma cerealicola di Syngenta cresce ancora…con PSB

0
1270

Con la partecipazione di numerose tra le principali aziende e strutture italiane che operano in ambito sementiero, presso la sede della Società Produttori Sementi SpA di Bologna (PSB), si è svolto recentemente un incontro di presentazione della nuova realtà venutasi a costituire a seguito della recente acquisizione da parte di Syngenta della centenaria azienda sementiera bolognese, leader in Italia nella selezione e nel miglioramento delle sementi di grano duro e punto di riferimento per la ricerca e sviluppo nel frumento tenero e nell’erba medica. In questa occasione il management di Syngenta e PSB ha voluto illustrare le linee strategiche e il modello di business con i quali la multinazionale leader dell’Agribusiness intende affrontare il mercato delle sementi e della concia del seme di cereali, potendo contare sulla stretta collaborazione tecnico-commerciale delle aziende sementiere più qualificate e tecnologicamente avanzate. L’obiettivo di Syngenta è proporre in modo adeguato agli imprenditori agricoli e agli attori delle filiere per la produzione di pasta, pane, biscotti e birra la propria ricchissima offerta varietale odierna e futura in ambito cerealicolo – frumento duro, frumento tenero, orzo – tra i quali gli ibridiHivido – frutto della combinazione dei portafogli e della ricerca congiunta di Syngenta e di PSB. La seconda parte dell’evento si è svolta direttamente in campo con la visita ai campi prova varietali presso l’azienda agricola Raggi di Ponte Rizzoli (BO), localizzata nella zona orientale della pianura bolognese, all’interno di un areale tra i più rappresentativi e interessanti della pianura padana.

Qui i partecipanti hanno potuto vedere sul campo gli strip plot dimostrativi dei materiali di frumento duro e tenero che i breeder PSB hanno selezionato per questo areale. I parcelloni di circa 600 mq coltivati con una precisa agrotecnica hanno attirato l’interesse dei partecipanti che hanno potuto toccare con mano anche le nuove linee di grano tenero e di duro in corso di registrazione. Il portfolio teneri ha mostrato i materiali consolidati già in grado di soddisfare le attuali esigenze della filiera agro-alimentare come i panificabili superiori Genesi, Bora e Cerere, e i frumenti di forza Sagittario ed Esperia affiancati dalle novità Liceo (panificabile superiore) e dalle new entry G163 bianco panificabile e il frumento di forza G039.

Per quanto riguarda i frumenti duri oltre alle varietà già affermate Levante, Normanno, Iride, Saragolla e la recente varietà Odisseo, conosciute perché in grado di associare agli elevati potenziali produttivi caratteristiche qualitative molto pregiate, si è potuto apprezzare la validità della nuova varietà Pigreco sviluppata in esclusiva per la filiera della pasta Barilla e le novità del mercato prossimo costituite da Secolo ed Egeo. Elevato è stato l’interesse dimostrato dai rappresentanti delle aziende sementiere presenti nei confronti della nuova realtà Syngenta – PSB, un connubio azzeccato che unisce il know-how di PSB nella selezione delle varietà con la conoscenza tecnica di Syngenta nello sviluppo di soluzioni integrate per soddisfare le esigenze delle filiere dei cereali  (sistema CEREALPLUS), e numerose le domande di approfondimento per conoscere il nuovo modus operandi a breve termine e la strategia a medio lungo termine. Il prossimo appuntamento sarà la pubblicazione del catalogo varietale congiunto Syngenta PSB previsto in tempo per l’imminente campagna sementiera.