La grande versatilità dei nuovi Landini Serie 5 Stage V

0
463

Landini ha esposto ad EIMA 2021 i nuovi trattori Utility della Serie 5 Stage V che adottano motori FPT F36 a 4 cilindri e 16 valvole, 3.6 litri, Turbo Intercooler con iniezione elettronica Common Rail. Capaci di erogare potenze di 95 – 102 – 115 CV sono emissionati Stage V grazie alle tecnologie EGR/DOC/DPF/SCR.

I nuovi Landini Serie 5 Stage V consentono di scegliere tra otto configurazioni delle trasmissioni: dalla Speed Four 12 AV+12 RM con inversore meccanico, alla T-Tronic 48 AV+16 RM con Hi-Medium-Low, inversore idraulico, Super Riduttore. In questo caso è disponibile anche la funzione Park Lock.

Il nuovo circuito idraulico dei nuovi Landini Serie 5 Stage V è molto versatile, dispone di una portata fino a 82 l/min per i servizi e 32 per lo sterzo, oltre a ben 35 litri di olio prelevabili per movimentare le attrezzature. Può offrire fino a 6 i distributori idraulici: 3 a controllo meccanico, 1 elettrico e, in opzione, 2 ventrali per sollevatore anteriore e caricatore frontale abbinabili tra loro. Tre infine le tipologie di controllo del sollevatore posteriore: meccanico, meccanico con sistema ELS (Ergonomic Lift System) ed elettronico.

I caricatori frontali Landini L20 risultano ben integrati nei nuovi Landini Serie 5 Stage V di cui esaltano versatilità ed operatività. Il Joystick dedicato gestisce diversi comandi (alto/basso, carico/scarico; terza e quarta funzione; Hi-Lo e HML della trasmissione). Inoltre, il telaio dei caricatori frontali Landini L20 è stato studiato per non limitare la luce libera da terra.

La cabina Total View Slim, disponibile in configurazione rigida o sospesa meccanicamente su due punti, contribuisce insieme all’assale anteriore sospeso ad isolare l’operatore dalle vibrazioni e ad aumentare il comfort in trasporto e al lavoro. La struttura a 4 montanti offre un campo visivo di 360°, facilitando il lavoro in spazi stretti ed in notturna, grazie anche alla disponibilità di fino a 10 fari LED.

A perfezionare le performance dei nuovi Landini Serie 5 Stage V e ad ottenere il massimo rendimento dal cantiere di lavoro provvedono la guida satellitare e il sistema Isobus di controllo degli attrezzi, gestiti tramite un comodo display touch screen.

Il sistema telematico Landini Fleet Management che monitora i parametri di consumo, ore e superfici lavorate, produttività e diagnostica da remoto consente una gestione molto precisa della flotta trattori. Inoltre, rende i Landini Serie 5 compatibili con i requisiti previsti dal protocollo Industria 4.0 consentendo l’accesso agli incentivi economici previsti dal credito d’imposta 4.0. I nuovi Landini Serie 5 Stage V offrono alti livelli di comfort, versatilità e performance che gli operatori potranno apprezzare particolarmente nelle lavorazioni in campo aperto e nei lavori degli allevamenti.

A cura di Pier Luigi Scevola

Guarda il Video