La fresatrice evoluta che diventa interrasassi e baulatrice

0
220

La nuova Celli Evo P-Fresa è stata appositamente concepita per gli impieghi gravosi e prolungati dell’agricoltura estensiva. Celli,  sfruttando l’esperienza nella progettazione e costruzione di fresatrici per alte potenze, ha creato una fresatrice altamente performante con contenuti tecnologici d’avanguardia (come tradizione Celli) che può diventare polivalente per meglio rispondere e interpretare le diverse necessità delle grandi aziende agricole e dei contoterzisti che devono utilizzare trattori d’alta potenza e combinazioni di più attrezzi.

Celli Evo P-Fresa, oltre ad essere una fresatrice d’eccellenza, grazie ai kit di accessori appositamente studiati per essere inglobati con la struttura del telaio, può diventare una performante baulatrice ed anche efficientie interrasassi baulatrice. Quindi, non solo può svolgere i “normali” lavori della fresatrice, come interrare i residui colturali, estirpare, frantumare e interrare erbe infestanti per ripulire aree da mettere a coltura o preparare il letto di semina, ma può diventare multifunzionale.

Infatti, grazie ai kit di accessori Celli Evo P-Fresa può, rapidamente e con ottimi risultati, interrare sassi, preparare baulature dove trapiantare colture orticole che troveranno uno strato di terreno perfettamente confacente allo sviluppo delle piantine.

Tra i punti forti di Celli Evo P-Fresa occorre citare:

_ scatola ingranaggi per potenze di 450 HP con raffreddamento integrato; olio sintetico per alte prestazioni; ingranaggi con rasatura bombata;

_ raffreddamento olio scatole laterali;

_ robusto rotore con flange doppie saldate, zappe 90×10 mm (100×10 mm a richiesta), cuscinetti maggiorati a doppia corona di sfere con tenute striscianti;

_ castello d’attacco dal design moderno e funzionale dotato di 4 martinetti e attacco tre punti 3-4 categoria;

_ telaio molto robusto appositamente creato per supportare la multifunzionalità della Evo P-Fresa: fresatrice, interrasassi, baulatrice (a richiesta);

_ ventola con sistema anti-fuoriuscita di terra durante la lavorazione;

_ rulli posteriori di grandi dimensioni, per esempio: rulli packer rinforzati ø 600 mm;

_ bracci di supporto rullo in acciaio strutturale S700; collegamento telaio-rullo con perni super dimensionati;

_ potenti martinetti di regolazione;

_ accessori che la rendono ancora più funzionale e polivalente come il Kit anti-intasamento in polietilene, telai, ventole e baulatori con polietilene alta densità, dischi convogliatori anteriori, rompi-traccia.

Celli Evo P-Fresa è proposta nei modelli:

Evo 550 con larghezza di lavoro di 541 cm, ingombro trasversale di 566 cm e richiesta di potenza di 300 HP/221 kW.

Evo 600 con larghezza di lavoro di 591 cm, ingombro trasversale di 616 cm e richiesta di potenza di 320 HP/235 kW.

Evo 650 con larghezza di lavoro di 641 cm, ingombro trasversale di 665 cm e richiesta di potenza di 360 HP/250 kW.

Evo 700 con larghezza di lavoro di 691 cm, ingombro trasversale di 716 cm e richiesta di potenza di 360 HP/265 kW.

A cura di Pier Luigi Scevola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here