JCB lancia i nuovi telescopici Loadall Serie III

0
715

JCB lancia una nuova gamma di sollevatori telescopici agricoli JCB Loadall caratterizzata da un incremento delle prestazioni di sollevamento, un miglioramento della sicurezza e del comfort dell’operatore e dalla nuovissima cabina Command Plus di ultima generazione progettata pensando principalmente agli operatori agricoli e ai proprietari di flotte. I nuovi movimentatori telescopici Loadall della Serie III rappresentano il culmine di una sequenza di miglioramenti significativi dei prodotti apportati nel corso degli ultimi sei anni che hanno rinforzato la posizione di JCB nel mercato dei sollevatori telescopici per la tecnologia, le prestazioni e l’efficienza dei consumi di carburante. L’ultima gamma di miglioramenti aggiunge caratteristiche di spazio interno della cabina, livelli di rumore, climatizzatore e visibilità a 360 gradi ai vertici della categoria.

La più recente fase di sviluppo di Loadall è incentrata sull’operatore agricolo, con la nuovissima cabina Command Plus più silenziosa, più larga e più lunga, con una migliore posizione di guida, comandi facili da individuare e utilizzare e un display strumenti più ampio e più informativo. La nuova cabina JCB Command Plus,  che vanta un notevole aumento della silenziosità pari al 50%, è il risultato di studi approfonditi di ingegneria ed ergonomia nonché di un programma senza precedenti di consultazione degli utenti finali, il tutto finalizzato a soddisfare le necessità di visibilità, comfort, controllo e praticità degli operatori più esigenti. La nuova cabina è più spaziosa, dotata di un layout dei comandi più ordinato e offre uno spazio notevolmente maggiore per riporre gli oggetti. La visibilità sulle ruote anteriori e oltre è stata incrementata mediante il cruscotto posto più in basso, mentre quella superiore su una benna o forca sollevata è incrementata del 14% grazie a un pannello di vetro continuo che spazia fin sopra la testa dell’operatore.

La nuova gamma

La nuova gamma JCB Loadall Serie III comprende quattro modelli con capacità di carico aumentata fino a 200 kg rispetto ai loro predecessori: il 538-60 con un’altezza di sollevamento di 6 metri, il 532-70 e il 542-70 con un’altezza di sollevamento di 7 metri, e il 536-95 con un’altezza di sollevamento di 9,5 m. Il 560-80 per carichi pesanti e movimentazione di materiale sfuso con un’altezza di sollevamento di 8 metri e dalla capacità di sollevamento di 6 tonnellate rimane immutato e anche il 536-70 LP non ha subito variazioni con la sua cabina a profilo ribassato per capannoni per pollame e altre applicazioni ad altezza ridotta. Sono ancora disponibili le varianti AGRI (compresi AGRI Smart Power e AGRI TorqueLock 4), AGRI Plus, AGRI Super e AGRI Pro, per fornire un’ampia scelta di funzioni e livelli di allestimento delle attrezzature, nonché opzioni che includono pacchetti di illuminazione LED, ganci di traino e utensili frontali dall’ampia gamma di attrezzature JCB AGRI. I propulsori rimangono invariati: i motori JCB EcoMAX da 4,4 litri e da 4,8 litri offrono una  gamma di potenze da 55 kW, 81, 93 kW e 108 kW (75 CV, 109 CV, 125 CV e 145 CV). Di nuovo c’è anche il cambio powershift TorqueLock 4 da 40 km/h con bloccaggio del convertitore di coppia a quattro velocità per il motore da 81 kW (109 CV), per fornire prestazioni di livello superiore e maggiore risparmio di carburante durante il viaggio e il traino rispetto al normale cambio da 30 km/h a quattro velocità. Il cambio automatico powershift a 6 velocità JCB Torque Lock e gli esclusivi cambi idrostatici/powershift JCB DualTech VT, entrambi in grado di raggiungere 40 km/h, sono inalterati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here