“ISMEA Investe”, bando da 100 milioni per le società di capitali agricole

0
672

ISMEA destina 100 milioni di euro alla nuova edizione del bando “ISMEA Investe”, dedicato alle società di capitali attive nel settore agricolo e agroalimentare. La misura mette a disposizione delle imprese sia finanziamenti agevolati che interventi a condizioni di mercato nel capitale di rischio, per supportare progetti di sviluppo produttivo e/o commerciale, anche mediante processi di aggregazione tra aziende. Le relative domande di partecipazione potranno essere presentate, attraverso il portale dedicato, dal 1° dicembre 2022 al 31 marzo 2023. ISMEA sostiene finanziariamente lo sviluppo delle società di capitali attive nel settore agricolo e agroalimentare con interventi di importo compreso tra 2 e 20 milioni di euro. L’obiettivo della misura è quello di favorire gli investimenti delle imprese che operano nella produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e alimentari, nella distribuzione e nella logistica.

Finanziamenti agevolati

La misura prevede finanziamenti ipotecari agevolati per gli investimenti delle imprese che operano nella produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e alimentari, nella distribuzione e nella logistica. Si rivolge a società di capitali, anche in forma cooperativa, finanziariamente sane, che operano nella produzione agricola primaria, nella trasformazione di prodotti agricoli e nella commercializzazione di prodotti agricoli, o nella produzione di beni prodotti nell’ambito delle relative attività agricole, partecipate almeno al 51% da imprenditori agricoli, cooperative agricole a mutualità prevalente e loro consorzi o da organizzazioni di produttori riconosciute ai sensi della normativa vigente, ovvero le cooperative i cui soci siano in maggioranza imprenditori agricoli, che operano nella distribuzione e nella logistica, anche su piattaforma informatica, dei prodotti agricoli.

Il bando finanzia progetti di sviluppo o consolidamento nei settori della produzione agricola, della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli e alimentari, nonché nella distribuzione e nella logistica, con un ammontare di spese ammissibili compreso tra 2 milioni e 20 milioni di euro, riguardanti in particolare: investimenti in attivi materiali e attivi immateriali nelle aziende agricole connessi alla produzione agricola primaria; investimenti per la trasformazione di prodotti agricoli e per la commercializzazione di prodotti agricoli; investimenti concernenti beni prodotti nell’ambito delle relative attività agricole,; investimenti per la distribuzione e la logistica, anche su piattaforma informatica, di prodotti agricoli.

Il finanziamento agevolato prevede un tasso di interesse agevolato (pari al 30% del tasso di mercato e comunque non inferiore allo 0,50%); durata massima di quindici anni, di cui fino a un massimo di 5 anni di preammortamento e fino a un massimo di 10 anni di ammortamento, con rate semestrali posticipate a capitale costante; importo fino al 100% delle spese ammissibili; assistito, per l’intero importo concesso, maggiorato del 20%, da idonee garanzie ipotecarie.

Interventi a condizioni di mercato

L’intervento prevede partecipazione ad aumenti di capitale e/o prestiti obbligazionari e/o strumenti finanziari partecipativi per gli investimenti delle imprese che operano nella produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e alimentari, nella distribuzione e nella logistica. Obiettivo principale è quello di sostenere finanziariamente i progetti di sviluppo delle imprese del settore agricolo e agroalimentare.

La misura di rivolge a società di capitali, anche in forma cooperativa, finanziariamente sane, che operano nella produzione agricola primaria, nella trasformazione di prodotti agricoli e nella commercializzazione di prodotti agricoli, nonché nella produzione di beni prodotti nell’ambito delle relative attività agricole, partecipate almeno al 51% da imprenditori agricoli, cooperative agricole a mutualità prevalente e loro consorzi o da organizzazioni di produttori riconosciute ai sensi della normativa vigente, ovvero le cooperative i cui soci siano in maggioranza imprenditori agricoli, che operano nella distribuzione e nella logistica, anche su piattaforma informatica, dei prodotti agricoli.

Il bando finanzia progetti di sviluppo o consolidamento nei settori della produzione agricola, della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli e alimentari, nonché nella distribuzione e nella logistica, con un ammontare di investimenti materiali e/o immateriali non inferiori a 4 milioni di euro.

L’intervento ISMEA a condizione di mercato è compreso tra un minimo di 2 milioni di euro e un massimo di 20 milioni di euro. In dettaglio, ISMEA opera come socio di minoranza di società di capitali, anche di nuova costituzione, sottoscrivendo, sulla base dell’intervento proposto e della forma giuridica della società target, aumenti di capitale e/o prestiti obbligazionari e/o strumenti finanziari partecipativi.

di Antonio Longo