Indagini sulle patate

1560

Con un aumento del 5 per cento delle importazioni di patate dall’estero nel 2014 è importante fare chiarezza sulle anomalie di un mercato come quello nazionale dove oramai sono stranieri 4 tuberi su 10.  E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare positivamente l’avvio dell’inchiesta della Procura di Bologna sulla commercializzazione di patate vendute come nazionali, ma provenienti dall’estero con una decina di persone indagate. La produzione nazionale di patate nel 2013 ha superato di poco il miliardo di chili mentre le importazioni – sottolinea la Coldiretti – hanno sfiorato i 700 milioni di chili dei quali quasi la metà provenienti dalla Francia. La patata è l’ortaggio piu’ consumato dagli italiani che hanno il diritto di conoscere la provenienza reale del prodotto che acquistano, ma l’inganno – precisa la Coldiretti – colpisce anche i produttori che subiscono la concorrenza sleale di prodotto importato, ma “spacciato” come nazionale. La Coldiretti ha promosso e costituito la Fondazione “Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare” per diffondere la conoscenza e la consapevolezza del patrimonio agroalimentare italiano, proprio con l’obiettivo di creare un sistema coordinato e capillare di controlli idonei a smascherare i comportamenti che si pongono in contrasto con la legalità.