Il Quadtrac 620 di Case IH eletto Macchina dell’Anno 2014

1
1725

Il nuovo top di gamma Quadtrac 620 di Case IH,  è stato eletto “Macchina dell’anno 2014” per la categoria trattori XXL. Il riconoscimento è stato assegnato nel corso di Agritechnica, di fronte a una platea di oltre 600 persone. La motivazione è stata il concetto estremamente innovativo che caratterizza la nuova serie Quadtrac di Case IH.

Particolarmente apprezzato dalla giuria, oltre alle prestazioni di quello che è uno dei più potenti trattori al mondo (eroga una coppia di quasi 3.000 Nm e pesa 25 tonnellate), il comfort di guida e le performance in termini di trazione e protezione del suolo: il Quadtrac presenta una delle più spaziose cabine del mercato e una visibilità davvero eccellente. La cabina offre inoltre un esclusivo sistema di sospensione che equilibra ed assorbe ogni movimento.  I quattro cingoli indipendenti consentono una notevole area di contatto con il suolo che aumenta la trazione riducendo al contempo la pressione sul terreno.

Tutti i nuovi modelli Steiger e Quadtrac e sono dotati di motori Cursor 13 prodotti da FPT Industrial. Questi propulsori a 6 cilindri, con una capacità di 12,9 litri e due intercooler, consentono di migliorare significativamente l’efficienza termica del motore senza compromettere la potenza di traino del trattore, con una coppia di 2.941 Nm.

I nuovi motori si avvalgono dell’esclusiva tecnologia Hi-eSCR, quindi la combustione è ottimizzata. Continuano a garantire a Case IH la pole position per quanto riguarda l’efficienza a livello di consumi. Questa tecnologia brevettata garantisce non solo un’ottima convenienza economica, ma anche un’efficienza di trasformazione del NOx del 95%, rispetto all’80-85% che si ottiene con altri sistemi.

Grazie alla tecnologia Efficient Power, il trattamento dei gas di scarico avviene all’esterno del motore attraverso un sistema separato solo SCR. Come risultato si ottiene più potenza, con minori consumi e maggiore affidabilità.

1 commento

  1. sto cercando di acquistare un quadtrac 620 in Italia per utilizzarlo poi nella nostra azienda agricola in Romania.Il Consorzio Agrario concessionario per la mia zona mi ha fatto l’offerta,piu’ o meno in linea con il rivenditore romeno,e mi ha chiesto il saldo dell’intero importo anticipato.QUESTO VA ANCHE BENE.Ma alla mia richiesta di tempi certi di consegna non si assumono alcuna responsabilita’ e per loro qualche mese prima o dopo non fa differenza.A questo punto se qualcuno ha la mail personale di Sergio Marchionne me la puo’ passare per favore?Vorrei solo dire a lui che io “emigrante dell’imprenditoria” resto orgogliosamente Italiano e vorrei acquistare in Italia,ma a questa condizione e’ impossibile.NB il consorzio agrario al quale mi riferisco e’ quello di Ancona.

Comments are closed.