Il presente e il futuro dell’agricoltura secondo CNH Industrial

0
409

Maurizio_Martina_Ministro_delle_Politiche_Agricole_Alimentari_e_Forestali_con_Carlo_Lambro_Brand_President_New_Holland_Agriculture

Oggi, a Maccarese (Fiumicino), CNH Industrial, attraverso il proprio brand New Holland Agriculture, ha offerto una panoramica di come si può “produrre di più con meno” in campo agricolo, alla presenza del Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Maurizio Martina. Lo ha fatto nell’ambito di un convegno dedicato all’agricoltura di precisione, che apriva i lavori dei “Campi di innovazione”, evento organizzato da New Holland Agriculture e dall’azienda agricola Maccarese S.p.A.
L’agricoltura di precisione sta radicalmente cambiando il panorama agricolo. Si tratta di un’evoluzione basata su tecnologie che mappano i campi, anche attraverso i satelliti, per consentire agli agricoltori di pianificare le proprie attività in modo estremamente preciso e mirato. “Per esempio – ha spiegato Antonio Marzia, Vice President New Holland Agriculture Precision Solutions & Telematics – è possibile eseguire semina, fertilizzazione e irrigazione in modo differente da area ad area e con precisioni centimetriche, a seconda del tipo di terreno e di coltura. In questo modo, il suolo riceve esattamente le cure di cui ha bisogno, senza sprechi e nel pieno rispetto dell’ambiente”.
Al convegno, dal titolo “Il presente e il futuro dell’agricoltura: tecnologia, precisione, innovazione”, oltre al Ministro Martina hanno preso parte i massimi esponenti del mondo agricolo a livello universitario, industriale e istituzionale, tra i quali alti rappresentanti delle Commissioni Agricoltura di Camera e Senato. I lavori sono stati aperti da Silvio Salera, Amministratore Delegato di Maccarese S.p.A., e sono previste, per il pomeriggio, prove in campo di mezzi agricoli equipaggiati con tecnologie di precisione.
Per CNH Industrial era presente Carlo Lambro, membro del Group Executive Council della Società e Brand President di New Holland Agriculture, che ha ricordato come lo stesso Governo abbia indicato un obiettivo molto ambizioso per l’Italia: “Passare dall’attuale 1% di superficie agricola coltivata attraverso sistemi di agricoltura di precisione al 10% entro il 2021. Una sfida che New Holland può raccogliere senza timori, forte della sua assoluta supremazia tecnologica. Lo dimostra il concept di trattore autonomo NHDrive, unico al mondo e appena presentato negli Stati Uniti. L’evento di oggi rappresenta un concreto esempio di azioni volte a promuovere lo sviluppo delle più avanzate tecnologie agricole, in coerenza con le Linee Guida per lo Sviluppo dell’Agricoltura di Precisione presentate lo scorso luglio a Catania dal Ministero”.
Durante il convegno, è stato dedicato un momento per ricordare le popolazioni colpite dal recente sisma in Italia centrale e Carlo Lambro ha annunciato la messa all’asta di un trattore New Holland Agriculture, i cui proventi saranno destinati alle opere di ricostruzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here