Il Congresso mondiale degli agronomi parla italiano

1432

Il Conaf sarà protagonista del prossimo congresso mondiale degli agronomi. Si terrà a Quebec City, in Canada.
Si tratta del Quinto congresso mondiale dal 17 al 21 settembre 2012. Il Conaf ha inviato quattro tesi e sono state tutte integralmente accettate dal comitato scientifico. Quattro dei 16 workshop previsti in quei giorni, pertanto, vedranno la presenza di agronomi italiani e gli argomenti saranno: lo sviluppo sostenibile dell’agricoltura; la disponibilità di suoli e terreni; il futuro delle piccole produzioni; e la qualità e sicurezza alimentare.
Andrea Sisti, Presidente del Conaf, ha commentato così: “È  motivo di soddisfazione poter essere protagonisti del Congresso mondiale, grazie al valore dei contenuti, concreti e centrali per la nostra categoria. E’ una soddisfazione per l’intero consiglio nazionale, per le Federazioni regionali e gli Ordini provinciali e lo deve essere per ognuno dei 22mila professionisti iscritti all’Ordine. La nostra professione, da sempre, guarda oltre confine. I rapporti con i colleghi europei e internazionali sono fondamentali per crescere professionalmente come categoria, come possibili opportunità lavorative per i nostri giovani, come consapevolezza del nostro ruolo nella società odierna. La partecipazione al Congresso in Quebec, con un ruolo centrale, è un passo importante in questa direzione”.
I workshop in cui prenderanno la parola i consiglieri del Conaf, con un intervento saranno:

  • “Sviluppo sostenibile dell’agricoltura – L’agricoltura può mantenere un giusto equilibrio tra gli aspetti sociali, ambientali ed economici di sviluppo?” a cura del consigliere Enrico Antignati
  • “Disponibilità di suolo e terreni – Come assicurarsi che il suolo rimanga disponibile per l’agricoltura con l’aumento di richieste per altri usi del territorio?” a cura del consigliere Gianni  Guizzardi
  • “Il futuro delle piccole produzioni – Ci sono orientamenti che possono essere presi dalle piccole imprese agricole per continuare il loro sviluppo, soddisfacendo contestualmente le esigenze del mercato?” a cura del presidente Andrea Sisti
  • “Qualità e sicurezza alimentare – Possiamo soddisfare le maggiori esigenze nutrizionali, pur mantenendo qualità e sicurezza alimentare?” a cura del consigliere Cosimo Coretti.