Il campionato italiano Stihl Timbersports ai massimo livelli

0
190

Una serata difficile da dimenticare quella di sabato 9 luglio. Centinaia di appassionati e curiosi sono accorsi a Castione della Presolana per godersi uno spettacolo unico: i migliori atleti italiani STIHL Timbersports si sono sfidati a colpi di asce e rombi di motosega per decretare il Campione italiano 2022.

Una gara che non ha tralasciato i colpi di scena, soprattutto sul finale. Il campione in carica, Andrea Rossi, ha dominato tutta la gara fino agli ultimi venti minuti che hanno visto ribaltarsi la classifica. A causa di una eccellente prova nella disciplina dello Springboard da parte di Michael Del Pin e a un problema tecnico legato alla Hot Saw di Andrea Rossi, la medaglia d’oro è andata al friulano Del Pin.

Giovanissimo, ha saputo mantenere i nervi saldi proprio quando la situazione si faceva delicata. Ancora incredulo ma soddisfatto della sua performance commenta: “l’ultima cosa che mi sarei aspettato a inizio gara era di arrivare primo. Credevo in un podio, ma mai avrei pensato di vincere il campionato. Andando avanti nella gara mi sono accorto che è stato tutto un testa a testa con Andrea, dopo lo Springboard ho iniziato a crederci davvero e poi la prova della Hot Saw ha confermato il risultato, ogni tanto serve avere anche un po’ di fortuna e questa volta è capitato a me”.

La medaglia di bronzo invece è andata ancora una volta al valtellinese Mattia Berbenni. Dietro di lui, in ordine di classifica, Marco Locatelli, Riccardo Ambrosini, Oscar Frigè, Daniel Filippi e Matteo Rizzi che hanno comunque regalato forti emozioni al pubblico presente.

La gara dei Pro è stata preceduta come da tradizione dalla gara Rookies; i giovani atleti STIHL Timbersports si sono sfidati nelle quattro discipline base (Stock Saw, Standing Block Chop, Single Buck e Underhand Chop). La sfida è stata vinta da Michel Perrin, reduce dal successo dello scorso weekend nella gara d’oltralpe. Dopo di lui l’atleta emergente Nicola Trecarichi, che ha dimostrato, nella sua prima gara ufficiale, un ottimo potenziale a livello di tecnica e forza. Al terzo posto Alessandro Ciaponi, seguito da Mattia Belluco, Gabriele Mazzoni, Marta Poletti e Luca Armellin.

Un grande campionato, con atleti forti e un pubblico caloroso sono stati gli elementi vincenti di un evento difficile da dimenticare per la Val di Scalve.