I Teletruk elettrici JCB

0
295

JCB lancia due nuovi carrelli elevatori a braccio telescopico Teletruk ad alimentazione elettrica, ideali per i settori dell’agricoltura e orticoltura.  I nuovi modelli JCB Teletruk ad alimentazione “full electric” offrono caratteristiche uniche che li rendono adatti ai lavori di movimentazione di ortaggi nelle serre, nei depositi di stoccaggio del raccolto e negli impianti di prima lavorazione della frutta, oltre che nei centri di distribuzione alimentare e lungo tutta la catena di distribuzione. Il modello JCB Teletruk 30-19E alimentato a batteria ha una capacità di sollevamento fino a 3 tonnellate, mentre il JCB Teletruk 35-22E arriva a 3,5 tonnellate di portata massima . Entrambi sono molto silenziosi e non producono emissioni nell’ambiente di lavoro, caratteristica che li rende ideali per eseguire le attività all’interno degli edifici. Allo stesso tempo, il corpo macchina completamente sigillato e resistente alle intemperie protegge la trasmissione e altri componenti chiave quando è utilizzato all’aperto per gestire, spostare e impilare scatole e contenitori.

John Smith, JCB Agriculture Managing Director, ha commentato: “Questi nuovi modelli apportano i comprovati vantaggi del carrello elevatore a braccio telescopico Teletruk ad applicazioni in cui emissioni zero e funzionamento estremamente silenzioso migliorano notevolmente le condizioni di lavoro per l’operatore e il personale addetto alle lavorazioni. Questi due modelli sono la risposta di JCB alle richieste dell’industria alimentare di un Teletruk elettrico che possa operare sia all’interno che all’esterno degli edifici. In un contesto agricolo ciò si tradurrà in svuotamento di cassoni di prodotti ortofrutticoli sfusi su linee di selezione e smistamento, lo spostamento di sacchi e vassoi impilati su pallet dalle estremità delle linee d’imballaggio, lo scarico degli imballaggi e di altri confezionamenti dai camion di consegna e caricamento dei prodotti sui veicoli di spedizione”. Su entrambi i modelli la potente trasmissione ad azionamento elettrico consente alla macchina di salire con facilità una rampa con pendenza 21%; la batteria al piombo acido da 80 Volt garantisce con una singola carica un turno completo di lavoro di otto ore. Il sistema telematico JCB LiveLink fornisce misurazioni del consumo di energia in tempo reale e analisi dettagliate sull’utilizzo della macchina 24 ore su 24; la batteria elettrica può essere agevolmente sostituita in circa due minuti utilizzando un paranco o un altro carrello elevatore.

A differenza di un carrello elevatore convenzionale con un montante che si solleva solo verticalmente, JCB Teletruk è dotato di un braccio telescopico montato lateralmente che offre una capacità di sollevamento in avanti significativa, il che consente di posizionare o movimentare oggetti come pallet, imballi e casse. John Smith ha affermato: “Questa capacità unica, insieme alle caratteristiche di sollevamento e avanzamento e all’eccezionale manovrabilità di Teletruk, fa la vera differenza in termini di produttività, per il tempo e lo spazio necessari per caricare o scaricare veicoli o spostare oggetti da un luogo a un altro”.

Il modello Teletruk 30-19E ha una capacità di sollevamento di 1.900 kg a uno sbraccio in avanti di 2 metri, mentre il Teletruk 35-22E gestisce il sollevamento di un carico massimo di 2.200 kg sempre a 2 m. Le prestazioni di sollevamento dei due modelli sono sufficienti anche per posizionare un pallet in un furgone alla profondità di 3 m, in modo che i veicoli a passo lungo possano essere caricati direttamente dalla porta posteriore. La produttività beneficia anche di un range di sollevamento “libero” di 1.575 mm, che consente cioè di sollevare carichi senza superare l’altezza della macchina, così come la combinazione di portata e manovrabilità del Teletruk consente di posizionare agevolmente tre pallet standard in un furgone in soli due minuti. Rispetto a un carrello elevatore a contrappeso convenzionale, la capacità del braccio telescopico di raggiungere l’interno dei veicoli elimina la necessità di movimentazione manuale, abbassando di conseguenza il rischio di danni ai materiali o al veicolo e il pericolo di infortuni. La visibilità a 360° dell’operatore intorno alla macchina contribuisce alla sicurezza della macchina, insieme al Load Motion Control brevettato di JCB che consente di visualizzare un “semaforo” a tre colori che avvisa quando ci si sta avvicinando al sollevamento massimo o al raggiungimento della capacità, e non consente movimenti del braccio che vadano oltre i limiti di stabilità della macchina. Queste caratteristiche contribuiscono anche alla produttività, garantendo all’operatore massima sicurezza anche in spazi ristretti, come ad esempio in un container, dove nei 1,29 m di larghezza e 2,20 m di altezza i nuovi carrelli Teletruk possono facilmente entrare. Nonostante le dimensioni compatte, la cabina Command Plus JCB montata sui Teletruk 30-19E e 35-22E offre un ambiente operatore confortevole, privo d’ingombri e produttivo. Tutte le funzioni idrauliche, nonché la selezione della velocità e della marcia avanti/indietro, sono controllate mediante un singolo joystick, e importanti informazioni sulle prestazioni, come la durata della batteria, la velocità di avanzamento e lo stato del controllo del movimento del carico, sono visualizzate su un display ergonomico di facile lettura. I nuovi carrelli elevatori Teletruk a trazione elettrica si aggiungono a tre modelli AGRI alimentati da motori a combustione: TLT27 a due ruote motrici con un sollevamento da 2,7 ton a 4 m; TLT30 a due o quattro ruote motrici con sollevamento da 3 ton a 4 m e TLT35 con sollevamento da 3,5 tonnellate a 4,4 m. Le opzioni che riguardano il motore sono: Perkins diesel da 27,5 kW (37hp) o Kubota LPG da 32 kW (43hp) per i modelli TLT27 e TLT30; motore JCB Diesel by Kohler da 34 kW (46hp) per il modello TLT35. Tutti adottano la trasmissione idrostatica a velocità singola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here