Gestione delle avversità atmosferiche. Le assicurazioni dovrebbero studiare nuovi modelli di intervento

0
990

L’opinione di …

Valerio Nadal, Presidente del Condifesa Veneto:

Laddove non arrivano le compagnie assicurative è fondamentale che si realizzino nuove formule di difesa del reddito delle aziende per tutelare l’agricoltura veneta.

Ogni anno il Condifesa Veneto, che opera proprio nell’ambito della difesa delle attività agricole dalle avversità, risarcisce le aziende agricole con una cifra che varia da 40 a 50 milioni di euro, per mancata produzione dovuta a calamità naturali quali alluvioni, siccità, gelo intenso, grandinate, trombe d’aria.

Grazie all’impegno dei 7 Consorzi provinciali negli ultimi 8 anni il valore assicurato delle produzioni venete è triplicato passando dai 300 milioni di euro del 2004 a 1 miliardo e 200 milioni di euro nell’anno appena concluso. Questo dimostra che gli agricoltori hanno preso coscienza dell’importanza di utilizzare sempre più la “difesa passiva” con la stipula delle polizze assicurative multirischio come strumento di prevenzione degli eventi calamitosi che stanno diventando ahimè sempre più frequenti.

Ma l’attività del Consorzio non si ferma qui e da due anni abbiamo attivato 4 Fondi Mutualistici per dare garanzie alle imprese nel caso subiscano danni non coperti dalle normali polizze assicurative. Al momento i fondi attivati sono: danni da gelo su actinidia, danni da alluvione ed eventi catastrofali, danni pre-emergenze e avversità per i prodotti seminativi e danni da animali selvatici. Con l’attivazione di questo sistema mutualistico non siamo rimasti ad attendere decisioni ministeriali e compagnie assicurative, ma abbiamo permesso a tante aziende agricole colpite dalle calamità naturali di risollevarsi subito trovando a disposizione fondi certi e di immediata fruibilità.

Quello che ci auguriamo è che questo nuovo approccio alla gestione delle avversità possa fungere da stimolo per le compagnie assicurative affinché studino nuovi modelli di intervento a favore delle aziende agricole, perché dare oggi risposte efficaci e puntali su questi temi è fondamentale per salvaguardare tutto ciò che l’agricoltura veneta rappresenta in termini economici e di qualità del prodotto.