Faresin verso la sostenibilità integrata

417

Anche quest’anno, chiudiamo l’esercizio con un risultato fortemente positivo segnando un più 14% sul fatturato ed una crescita dell’utile netto pari al 9.5% – commenta il Presidente Sante Faresin-. Il 2022 è stato un anno di consolidamento strategico spinto dalla crescita costante della domanda per i nostri prodotti ed i nostri servizi che ci conferma le grandi potenzialità dell’azienda.”

Faresin ha presentato l’Annual Report 2022 nell’elegante Sala Palladio di Palazzo Bonin Longare, sede di Confindustria Vicenza. Un appuntamento diventato ormai consuetudine, in cui l’azienda breganzese presenta alla comunità finanziaria l’andamento della gestione dell’esercizio appena concluso.

Nel 2022 l’azienda ha superato i record produzione del 2021 nonostante l’esercizio sia stato caratterizzato da un contesto economico molto complesso dove la combinazione tra l’ultimo sussulto di pandemia in Cina e lo scatenarsi del conflitto tra Russia e Ucraina ha generato la crescita fuori controllo del prezzo dell’energia e delle materie prime.

In questo contesto economico l’azienda ha comunque presentato, due importanti novità di prodotto: il nuovo sollevatore Big Range 17.45 Full Electric ed il Carro Miscelatore a 3 coclee Leader PF3 Plus Ecotronic. Macchine che hanno ribadito la leadership del brand nei settori di riferimento e che sono state progettate per creare sostenibilità strutturale attraverso la costante riduzione dei consumi e la massimizzazione dell’efficienza operativa.

Lato risorse umane, durante l’esercizio 2022, sono state promosse numerose iniziative per promuovere il benessere dei dipendenti come l’erogazione di circa 400.000 euro complessivi in bonus welfare e la rimodulazione dell’orario del lavoro, per migliorare il bilanciamento tra vita lavorativa e tempo libero. Grandi risorse sono state inoltre investite per la crescita delle competenze individuali, con la creazione della nuova Faresin Soft Skill Academy fo High Potentials.

La nostra visione di sostenibilità tocca tutte le aree del nostro business e sta trasformando Faresin Industries in un’azienda etica che – grazie ai suoi prodotti ed al suo modo di fare industria – crea valore e migliora la qualità della vita di tutti coloro che sono toccati dalla nostra attività: dipendenti, territorio e clienti ovunque nel mondo” aggiunge la Vice Presidente Silvia Faresin.

Novità assoluta di quest’anno è stata la pubblicazione, contestuale all’Annual Report, di alcuni importanti indici di sostenibilità, elaborati con il supporto del Team Sustainability di PWC sulla base dei Global Reporting Initiative Standards, il massimo riferimento internazionale in tema di sostenibilità. Un’attività propedeutica alla redazione del Bilancio di Sostenibilità previsto per l’esercizio 2023.

L’inizio del percorso per la redazione del bilancio di sostenibilità cade in un anno speciale, in cui Faresin Industries compie i suoi primi 50 anni. Questo nuovo importantissimo passo verso il futuro infatti ci aiuterà a trasformare la nostra visione in una roadmap verso la sostenibilità integrata, che vogliamo costantemente migliorare e misurare grazie al confronto con il mondo economico e con la società più in generale” conclude Giulia Faresin, Operations Manager.