e-Worker, il telescopico fuoristrada elettrico

0
297

L’innovazione è da sempre uno dei pilastri su cui si fonda il Gruppo Merlo; anche nei momenti più intensi della propria storia, infatti, Merlo ha continuato a investire e a credere nell’evoluzione tecnologica come punto fondamentale per continuare a evolvere, ad andare avanti. Questo ha portato a una leadership tecnologica riconosciuta a livello internazionale e a oltre 80 brevetti registrati. Il 2020 non fa eccezioni, anche quest’anno l’evoluzione Merlo continua e ha portato allo sviluppo del primo sollevatore telescopico fuoristrada elettrico: l’e-Worker. A testimonianza dell’innovativo sistema adottato da questa rivoluzionaria gamma, sono giunti numerosi premi internazionali, a partire dalle medaglie d’oro ricevute a Verona per il “Samoter Innovation Award” e a Parigi al “Grand Prix Matériel” assegnato da Chantiers de France e dal DLR. Ora, un ulteriore riconoscimento è stato assegnato per la tecnologia sviluppata all’azienda cuneese: la “Segnalazione EIMA International 20/21” per la “trasmissione integrale elettrica su eWorker“. L’innovativa trasmissione introduce un software che controlla sia la coppia sia la rotazione dei singoli motori posti sulle ruote, al fine di garantire la corretta velocità di ogni singola ruota in tutte le possibili condizioni operative del sollevatore. Inoltre, in caso di slittamento della ruota interna anteriore, le altre garantiranno sempre la velocità di rotazione richiesta e la coppia necessaria al corretto svolgimento dell’attività. Al fine di sfruttare tutta la potenzialità delle unità elettriche, ma al contempo limitare i consumi nelle operazioni continuative, la macchina è dotata di un sistema di controllo che monitora il consumo energetico istantaneo e medio del veicolo.

e-Worker, una esclusiva gamma di sollevatori telescopici

La continua ricerca di nuove soluzioni specifiche, al fine di soddisfare le esigenze dei clienti, ha portato la Merlo SpA alla concezione di una esclusiva gamma di sollevatori telescopici dalle dimensioni compatte e realizzata con alimentazione 100% elettrica. Questa rivoluzionaria gamma unisce, infatti, le prestazioni di un trattore telescopico tradizionale ai consumi e alle dimensioni ridotte di un carrello elevatore industriale. I consumi, secondo il ciclo standard della norma EN16796-1/-4, sono di 6 kWh/h, paragonabili quindi a quelli di carrelli elevatori industriali a 2 ruote motrici e piccoli pneumatici. e-Worker, invece, è dotato di 4 ruote motrici, pneumatici agricoli di grandi dimensioni ed è concepito per lavorare fuoristrada.

Le caratteristiche vincenti di questa gamma sono quindi l’azzeramento dei livelli di rumorosità e di emissioni inquinanti, l’incremento della manovrabilità negli spazi ristretti e la riduzione drastica dei costi di esercizio rispetto a modelli analoghi, allestiti con motori termici alimentati a gasolio. La nuova gamma trova applicazioni in ambienti chiusi quali: stalle, magazzini, rimesse di materiali, industrie e applicazioni sotterranee; garantendo, inoltre, l’operatività e la trazione anche in situazioni off road per soddisfare le esigenze di municipalità, agricoltura, costruzioni e discariche. Un software evoluto consente di monitorare lo status delle batterie, le informazioni sulla carica residua, la velocità di trasferimento e tutti i parametri di lavoro, proiettati in tempo reale sul computer di bordo presente in cabina. La gamma si compone di due modelli: e-Worker 25.5-60 – 2 ruote motrici; e-Worker 25.5-90 – 4 ruote motrici-

I 6 punti vincenti:

Sicurezza senza compromessi, l’e-Worker unisce compattezza estrema alla sicurezza garantita da un sollevatore telescopico tradizionale.

Potenza, impossibile da fermare, questa gamma innovativa offre doti di trazione superiori anche nelle situazioni off-road arrivando a superare pendenze di oltre il 40%.

Comfort, il migliore posto di lavoro grazie all’agevole ingresso e alla generosa dimensione della cabina con 785 mm di larghezza massima e una visibilità da primato

Manovrabilità, agile in ogni situazione grazie all’eccezionale angolo di sterzo dell’assale posteriore e alle ridotte dimensioni, in più il carico rimane sempre all’interno dell’ingombro della macchina.

Versatilità, completamente compatibile, l’interfaccia Merlo – ZM1 consente la compatibilità con l’ampia scelta di attrezzature Merlo. Disponibile l’omologazione per il traino fino a 6.000 kg.

Efficienza, sempre più verdi, macchina a gestione 100% elettrica. Il pacco batterie è in grado di alimentare la pompa idraulica per i movimenti del braccio e i motori elettrici per la trazione e movimentazione della macchina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here