Dedicato all’aratura del mais

0
1898

L’aratura è, tra le lavorazioni del terreno, quella più spesso messa sotto accusa. In alcuni casi, tuttavia, si tratta di una pratica da rivalutare, grazie ai diversi aspetti positivi ad essa legati a livello produttivo, fitosanitario e di regimazione delle acque.

La novità proposta da Kuhn è l’aratro Vari Master 152 GD T dotato dell’innovativo corpo C7, studiato specificatamente per ottimizzare l’aratura su stocchi di mais.

VM 152 GD T, “GD” sta per Grande Distanza, è un aratro portato a larghezza di lavoro variabile idraulica con sicurezza a bullone di trazione, particolarmente robusto, grazie all’alta qualità dei materiali utilizzati e alla testata monoblocco indeformabile di progettazione esclusiva KUHN. L’aratro è dotato di un pratico sistema di regolazione della larghezza di lavoro a comando idraulico con levismi integrati nel telaio.

Le dimensioni ben proporzionate tra lo spazio tra i corpi e l’altezza sotto il telaio, 90 cm di altezza libera da terra con spazio tra i corpi di 115 cm, assicurano lo sfogo idoneo del terreno e dei residui colturali, anche quando si lavora ad una elevata velocità di avanzamento.

Il ripiegamento è dotato di memoria. L’apertura e la chiusura  vengono pertanto effettuate in automatico nella posizione memorizzata dell’aratro, agevolando e ottimizzando  le manovre a fine campo.
Gli avanvomeri di grandi dimensioni e di forma appositamente studiata permettono di interrare i residui colturali e di mantenere un’ottima resistenza anche nei terreni tenaci.
L’aratro è dotato di un’apposita guida in materiale forgiato ad alta resistenza che, grazie a delle perforature assicura una regolazione precisa e ne impedisce i movimenti in senso orizzontale.

Il comfort di lavoro e l’affidabilità dell’attrezzatura sono ottimali. Il nuovo corpo C7, la particolare forma, unita a doti di resistenza ed elasticità, conferisce all’aratro un’ottima capacità di incorporare i residui colturali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here