Con la crisi si salvino le cooperative

1391

È stato inaugurato il nuovo stabilimento della cooperativa Agrintesa di Faenza. Il presidente Gardini è consapevole dei tempi difficili, ma ha piena fiducia nel futuro della cooperazione.
In occasione della festa del Lavoro è stato inaugurato il nuovo magazzino per la lavorazione dell’ortofrutta di Agrintesa, finalizzato ad aumentare il livello di competitività della cooperativa faentina e di offrire al tempo stesso un’occasione di sviluppo e di crescita dell’occupazione all’entroterra romagnolo.
“Questa grande e importante Festa del lavoro è un segnale di fiducia ed ottimismo che la cooperazione porta come proprio contributo ad un Paese piegato dalla crisi e dalle difficoltà, in un’epoca in cui anche le nostre aziende agricole faticano a fare reddito”, questo è stato il messaggio del presidente di Fedagri -Confcooperative Maurizio Gardini, intervenuto alla Festa della cooperazione organizzata dalle cooperative di Bagnacavallo.
Gardini vede l’apertura del nuovo magazzino come un investimento che intende rafforzare lo strumento della cooperativa per la valorizzazione del lavoro del reddito e delle aziende agricole socie. La cooperazione si pone, infatti, l’obiettivo di valorizzare le produzioni dei propri soci e costruire organizzazioni sempre più forti.
La cooperativa faentina Agrintesa è una delle principali realtà del settore ortofrutticolo e vitivinicolo dell’Emilia Romagna con più di 5.000 soci ed una produzione di 400.000 tonnellate, delle quali 250.000 sono di ortofrutta e 150.000 di uva da vino.