Combinato di alta efficienza per la minima lavorazione

0
899

Da oltre 45 anni ma/ag costruisce attrezzi innovativi per la minima lavorazione del terreno, attrezzi perfettamente compatibili con i criteri dell’agricoltura conservativa. Tra questi, Cultirapid NXT un preparatore combinato capace di eseguire diversi tipi di lavorazione in un unico passaggio e di adattarsi non solo alle condizioni del terreno ma anche alle esigenze agronomiche delle colture. Tutto questo, grazie alla possibilità di regolare in modo indipendente i diversi gruppi di utensili o di escluderli selettivamente.

Infatti, Cultirapid NXT è composto da un unico telaio principale a struttura monotrave su cui sono posti ben cinque cantieri di lavoro. Nel dettaglio:

1) Dischiera anteriore con dischi bombati dentati in acciaio al boro, regolabili nell’inclinazione. I dischi, tra l’altro, sono montati su strutture dotate di cuscinetti di grandi dimensioni costituenti il sistema ma/ag di ancoraggio al telaio portante dei corpi di lavoro. Inoltre, i dischi possiedono una particolare bombatura e un profilo della lama molto acuminato per cui tagliano i residui colturali, penetrano nel terreno, rimescolano e miscelano con grande efficacia terreno e residui colturali.

2) Dischiera intermedia, anch’essa con dischi bombati e dentati in acciaio al boro regolabili nell’inclinazione in differenti posizioni (manuale o idraulica) e fissati al telaio con il sistema di ancoraggio ma/ag. Questi dischi hanno il compito di rimescolare in superficie il terreno precedentemente lavorato.

3) Decompattatore posteriore ad ancore curve di tipo Michel H.600 montato su telaio indipendente con regolazione idraulica a parallelogramma della profondità di lavoro. Tale profondità può essere variata in modo continuo da 5 cm fino a 30 cm circa. Le ancore eseguono la rottura del suolo, che può variare da una semplice fessurazione sino ad un completo decompattamento. Particolarità della versione NXT è la possibilità di escludere le ancore durante la lavorazione.

4) Doppia dischiera stellare/ondulata autopulente composta da dischi dalla particolare forma a stella che abbinati a dischi ondulati garantiscono l’affinamento e il livellamento del terreno lavorato dalle ancore.

5) Rullo finale ad anelli, sostituibile in opzione con rullo a gabbia, paker oppure in acciaio liscio o dentellato. Il rullo finale completa l’azione di affinamento e realizza l’assestamento del terreno ed è regolabile in modo indipendente, così da calibrare al meglio il grado di livellamento/costipamento del terreno.

La profondità di lavoro delle ancore è di 20/30 cm (max) mentre quella delle dischiere e del gruppo stellare è di 5/15 cm. Occorre evidenziare che la particolare disposizione degli organi lavoranti consente un perfetto miscelamento del terreno, una significativa riduzione della richiesta di potenza ed un’elevata velocità di lavoro (10/20 Km/h). Tutto ciò permette di intervenire con maggiore tempestività e di ridurre i costi di lavorazione, garantendo una resa oraria di 4/7 ettari. Inoltre, il telaio con ruote centrali consente di ridurre la lunghezza complessiva dell’attrezzo, permettendo così una maggiore manovrabilità in campo e nei trasferimenti.

ma/ag Cultirapid NXT ha larghezze di lavoro che variano da 3,20 m a 6,00 m ed è disponibile con telaio pieghevole idraulicamente che riduce l’ingombro trasversale a 2,55 m consentendo il trasporto su strada in regola con le norme del Codice della Strada. Cultirapid NXT è stato progettato per lavorare con trattori dalla potenza compresa nel range di 300 CV – 500 CV.

A cura di Pier Luigi Scevola

Guarda il Video