Cima, irrorazione sempre un passo avanti

0
633

In continua evoluzione la gamma firmata Cima, da quasi cinquant’anni azienda leader nella produzione di attrezzature per la protezione delle colture, forte di un vasto assortimento di atomizzatori pneumatici a basso volume contraddistinti da alto tasso di tecnologia ed elevate performance e precisione, oltre che da spiccate doti di affidabilità. Così, in occasione dell’edizione 2022 di Eima international, CIMA è pronta a schierare le sue innovazioni di punta dedicate ad una viticoltura sempre più innovativa e sostenibile.

In luce il Top di gamma ROB3 EVO, sinonimo di efficienza, operatività, connettività e capacità di controllo, per un’agricoltura sostenibile, intelligente e totalmente connessa. Durante il lavoro, l’interfaccia intuitiva del Plc (Programmable Logic Controller) consente al driver di accedere a informazioni utili ai fini degli interventi programmati (dose istantanea distribuita, pressione di lavoro, velocità effettiva di avanzamento) e di monitorare in tempo reale gli ettari trattati, il quantitativo di miscela utilizzato e quello residuo disponibile nel serbatoio.

La precisione del trattamento viene garantita dal nuovo sistema EPA 2.0 in grado di mantenere costante la dose di miscela distribuita (l/ha) al variare della velocità della trattrice rilevata tramite GPS e dai sensori ad ultrasuoni i quali permettono di rilevare la presenza o meno della vegetazione.

Il nuovo sistema Epa 2.0 compatibile con tutti gli atomizzatori pneumatici a basso volume CIMA è utilizzabile previa programmazione attraverso l’inserimento di parametri di lavoro quali, velocità di avanzamento, larghezza e numero dei filari trattati, dose di miscela da distribuire. Una volta selezionato il programma di lavoro, il sistema setta autonomamente il dispositivo di regolazione della portata, che sarà posizionato in modo da ottenere la corretta erogazione, e permette all’atomizzatore di gestire i trattamenti in autonomia, con maggior efficacia e minori costi.

Completa il quadro il kit Cima-Agricoltura 4.0, per lo scambio dati tra campo e azienda che rende possibile il controllo a distanza dell’atomizzatore. Durante il trattamento il PLC installato in cabina, registra e visualizza tutti i dati di lavoro in tempo reale.

Alla fine del trattamento o a fine giornata l’operatore con un semplice click invia i dati raccolti tramite rete GSM ad un cloud per visualizzare da remoto tutte le informazioni relative al suo atomizzatore (dose media distribuita, litri di miscela utilizzati, numero ettari trattati, tempi di lavoro e registrazione tramite GPS del percorso effettuato).

Questi dati vengono cosi archiviati e possono essere successivamente utilizzati per ottimizzare la gestione della flotta aziendale avvalendosi dei dati reali di lavoro. Si può disporre così di informazioni preziose che aiutano gli utenti a prendere decisioni agronomiche e commerciali migliori.