Case IH Puma 140-240: potenza, comfort e funzionalità

0
256

Tutti i modelli Case IH Puma sono equipaggiati con motori a sei cilindri FPT Industrial da 6,7 litri e soddisfano le normative sulle emissioni Stage V grazie alla tecnologia Hi-eSCR. La gamma è suddivisa in due linee distinte: i modelli Puma 140-175 compatti e i modelli Puma 185-240 di dimensioni standard. Tutti sono caratterizzati dall’elegante cofano, tipico degli ultimi modelli Case IH, che integra luci di lavoro e stradali come avviene sui modelli Case IH di classe superiore Optum e Magnum. Le luci stradali e di lavoro si possono avere fino a 40.000 lumen nella versione top a LED.

Il nuovo stile si estende alla cabina da cui entrare e uscire è ancora più sicuro grazie alla nuova illuminazione dei gradini di accesso, inoltre vicino ai gradini è stata sistemata una vaschetta (opzionale) per consentire all’operatore di lavarsi le mani prima di salire in cabina e azionare i comandi. Il comfort dell’operatore è stato migliorato con l’installazione di una radio DAB di alta qualità (opzionale) con altoparlanti e microfono per chiamate in vivavoce. Inoltre. è presente un vano portadocumenti e uno specchietto retrovisore compatto. L’accesso e la visibilità dei dispositivi elettronici è assicurato dall’installazione di una nuova guida per il monitor comprendente prese, supporto per telefono cellulare e supporto per tablet.

I modelli Puma 185-240 beneficiano anche di altri upgrade funzionali. La posizione del terzo punto del sollevatore posteriore è stata migliorata e quando il terzo punto non viene utilizzato non incide sulla visibilità dell’attacco rapido automatico, della PTO e di qualsiasi attrezzo collegato. Il nuovo design del sollevatore anteriore facilita l’accesso grazie ai nuovi pulsanti di azionamento da remoto che rendono l’aggancio degli attrezzi più semplice. Tutti i modelli Puma Stage V sono omologati per l’impiego al 100% di biodiesel HVO e olio biodegradabile, inoltre si avvalgono di intervalli di sostituzione prolungati per l’olio motore (750 ore) e l’olio della trasmissione (1.500 ore), il che significa meno cambi olio/filtro durante la vita della macchina e quindi riduzione dei costi di gestione.

A cura di Pier Luigi Scevola

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here