Antonio Carraro con motori Yanmar Stage V

0
276

L’attività di ampliamento della gamma AC con motori che rispondono alla normativa anti inquinamento Stage V (normativa UE 2016/1628) si conclude con il motore Yanmar 3TNV86CT-MCR, con potenza massima di 28.5kW (38.8HP) @ 2.600giri, che andrà ad equipaggiare i modelli a sigla 4400 e prenderà il posto del motore Stage IIIA 3TNV88-BDCR, che eroga una potenza massima di 27.7kW (37.7HP) @ 3.000giri.

Ancora una volta la scelta dell’R&D di Antonio Carraro è ricaduta su un motore turbocompresso con una potenza leggermente superiore ma ad un numero di giri più basso, per garantire maggiore silenziosità e minor consumo di carburante. Anche questo motore avrà le stesse caratteristiche dei modelli più grandi e quindi sarà dotato, oltre che di filtro anti-particolato e di sistema iniezione Common Rail, di valvola EGR raffreddata, per il ricircolo dei gas di scarico, e di un sistema di gestione completamente elettronico, anche per il controllo del processo di rigenerazione del filtro anti-particolato.

Fig.01 Il motore Yanmar 3TNV86CT-MCR con potenza massima di 28.5kW (38.8HP) @ 2.600giri andrà ad equipaggiare i trattori Antonio Carraro a sigla 4400

 

Da ricordare che la serie 5800 e la nuova serie 6800 (oggi 6400) sono state aggiornate con motori Yanmar Stage V. In particolare: la serie 5800 è ora equipaggiata con il motore Yanmar 4TNV86CT, turbocompresso, con potenza massima di 51 HP. La serie 6800 invece ha il motore Yanmar 4TNV86CHT, turbo-intercooler, con potenza massima di 66 HP.

Entrambi i motori, quattro cilindri con cilindrata di 2.1 litri, hanno valori di potenza e di coppia più alti rispetto alle precedenti versioni Stage IIIA ma ad un numero di giri più basso, per garantire maggiore silenziosità e minor consumo di carburante. Anche questi motori saranno dotati, oltre che di filtro anti-particolato e di sistema iniezione Common Rail, di valvola EGR raffreddata, per il ricircolo dei gas di scarico e di un sistema di gestione completamente elettronico per il controllo del processo di rigenerazione, articolato in tre fasi:

“assist”: il filtro anti-particolato si rigenera in autonomia sfruttando le prestazioni durante la fase di lavoro;

“reset”: il filtro anti-particolato si rigenera grazie alla post iniezione;

“stationary”: interviene quanto le due precedenti non sono sufficienti, solo in situazioni di emergenza e non in condizioni standard di lavoro, e comporta un fermo macchina di circa mezz’ora.

Fig.02 Il motore Yanmar 4TNV86CHT con struttura a 4 cilindri e turbo-intercooler con potenza massima di 66 HP è destinato ai trattori Antonio Carraro serie 6800

 

Scendendo di potenza, la gamma trattori AC conclude l’aggiornamento con i motori Yanmar più piccoli che, pur rientrando nella normativa anti inquinamento Stage V, mantengono le caratteristiche dei precedenti motori Stage IIIA, ovvero niente filtro anti-particolato e sistema di gestione completamente meccanico. Si tratta del motore Yanmar 3TNV82A-UKCR che equipaggerà i nuovi modelli a sigla 3800, evoluzione dei precedenti modelli a sigla 4000, e del motore Yanmar 3TNV76-UDCRT che già equipaggiava i modelli 3200. Entrambi i motori erogano una potenza inferiore ai 19.0kW (25.8HP) ma con valori di coppia differenti, rispettivamente di 83.4Nm @ 1.680giri e di 67.3Nm @ 2.000giri. L’ennesima sfida vinta grazie alla collaborazione tra lo staff R&D di Antonio Carraro e l’Engineering di Yanmar.

a cura di Pier Luigi Scevola

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here