Agritechnica: due argenti per New Holland

2026

New Holland ha confermato la propria leadership nel settore della fabbricazione di macchine per la raccolta, aggiudicandosi ad Agritechnica due medaglie d’argento per le innovazioni applicate alle mietitrebbie. L’esclusivo sistema degli scuotipaglia Opti-Speed™, unico nel settore, garantisce fino al 10% di produttività in più, mentre la testata Cornrower è la sintesi perfetta della massima efficienza sul campo combinata con la massima attenzione verso le pratiche agronomiche sostenibili, che è uno degli impegni che caratterizzano l’attività di New Holland.

“New Holland è impegnata nello sviluppo di innovazioni che forniscono alle aziende agricole e ai contoterzisti di tutto il mondo vantaggi concreti”,  ha affermato Carlo Lambro, Brand President, New Holland Agriculture. “Insieme alle aziende agricole di tutto il mondo abbiamo inoltre la responsabilità di ottimizzare la produzione alimentare e la produzione di energia sostenibili. La tecnologia Opti-Speed™ consente di ridurre le perdite di prodotto aumentando la produttività di granella destinata alla produzione alimentare. L’innovativa testata Cornrower consente alle aziende agricole di utilizzare i raccolti di mais sia per l’alimentazione animale, sia per la produzione di energia da biomasse sfruttando i sottoprodotti del mais come stocchi e foglie.”

La tecnologia degli scuotipaglia Opti-Speed™, che ha ottenuto la medaglia d’argento per l’innovazione, è disponibile esclusivamente con la nuova gamma di mietitrebbie CX7000 e CX8000 Elevation. La gamma, che comprende la macchina con gli scuotipaglia più potente al mondo (fino a 490 CV), è la scelta privilegiata delle aziende agricole su larga scala e dei contoterzisti professionisti di tutto il mondo.

L’esclusivo sistema Opti-Speed™ garantisce fino al 10% di produttività in più variando automaticamente la velocità degli scuotipaglia sulla base della pendenza del terreno. L’operatore può inoltre selezionare semplicemente la coltura tra le quattro opzioni predefinite, e il sistema Opti-Speed™ modifica autonomamente la velocità degli scuotipaglia.

Nella marcia in salita, la velocità degli scuotipaglia diminuisce per ridurre la velocità di trasporto della paglia sugli scuotipaglia, mentre nella marcia in discesa la velocità degli scuotipaglia aumenta per evitare intasamenti. Questo sistema è inoltre particolarmente vantaggioso per la raccolta del mais su terreni pianeggianti, grazie alle velocità più ridotte degli scuotipaglia. Consente infatti di ottenere un aumento della produttività anche del 20%.

La testata Cornrower

New Holland, nel quadro del proprio programma Clean Energy Leader®, è impegnata sul fronte del miglioramento della produttività e della sostenibilità delle pratiche agronomiche, e la testata Cornrower recentemente premiata con la medaglia d’argento per l’innovazione è un elemento chiave di questa strategia. Il sistema Cornrower è completamente integrato e si può installare sulle testate convenzionali per mais per ottenere andane uniformi di stocchi e foglie trinciati finemente. Questo trinciato fine può garantire una pressatura aumentando anche del 15% della densità della balla, offrendo inoltre profili migliori di combustione e di fermentazione, perfetti per la produzione di energia da biomasse.

Il sistema per effettuare in un’unica passata la raccolta e la messa in andana della biomassa consente di risparmiare carburante e di ridurre al minimo il compattamento del terreno. Tutti gli stocchi e le foglie del mais sono inoltre trinciati e restano puliti e privi di sporco e pietre. L’eventuale granella persa cade direttamente sopra l’andana, garantendo alle balle utilizzate come foraggio un profilo nutrizionale più elevato.  Questo sistema di trinciatura superfine consente inoltre agli stocchi e alle foglie di mais di rilasciare umidità più rapidamente, riducendo così il tempo che intercorre dalla trinciatura alla pressatura in balle. Stocchi e foglie sminuzzati sono inoltre utilizzabili come assorbente nelle lettiere per animali, oppure come integratore, che mescolato con calce idrata e acqua può aiutare a ridurre il costo del foraggio anche del 40% rispetto agli insilati di mais tradizionali.