Vasta gamma di soluzioni per Celli

0
99

Da oltre 60 anni marchio di riferimento nella progettazione, realizzazione e distribuzione di macchine professionali per la lavorazione del terreno, Celli non poteva mancare all’appuntamento con Fieragricola 2018. Nello spazio dell’azienda (Padiglione 6, Stand C7) saranno presenti le ultime novità prodotte. Prima fra tutte, la trinciatrice pieghevole GEMINI/P (foto sopra), che a Fieragricola farà il suo esordio assoluto: la soluzione, dotata di attacco frontale e doppio castello, sarà presente nella versione di 5 metri di larghezza. A Verona sarà in esposizione anche la G190 (nella foto sotto), il modello di vangatrice di dimensioni più ampie della gamma Celli (arriva ad una larghezza di 3,5 metri), nella nuova versione smontabile, pensata per andare ulteriormente incontro alle esigenze degli operatori: nonostante l’articolato sistema di manovellismo su cui si basa la macchina, infatti, in caso di rotture questo upgrade consente di intervenire solamente sulla biella da sostituire, semplificando e riducendo i tempi di manutenzione; a ciò si aggiunge una lubrificazione a olio che evita lunghe operazioni quotidiane di ingrassaggio. Altra particolarità di questo modello, inoltre, riguarda la profondità di lavoro (circa 40 cm), che può essere regolata anche idraulicamente, agendo sui martinetti delle ruote, direttamente dalla cabina del trattore. Lo stand Celli ospiterà anche la fresatrice TIGER 190 nella sua versione “bio”, studiata per effettuare operazioni dal basso impatto ambientale: Celli infatti, forte di una lunga esperienza nel settore, ha sviluppato soluzioni meccaniche che consentono una lavorazione minimale del terreno (da 3 cm fino a 9 cm di profondità) grazie a zappe taglienti che, per effetto di una ventola appositamente ideata, fanno ricadere il tagliato al suolo così che possa fungere da compost. La nuova versione della TIGER 190 vanta inoltre un ingombro ridotto, nel rispetto delle più recenti normative internazionali che fissano a 3 metri la larghezza massima per poter circolare regolarmente su strada.  A Fieragricola sarà presente anche la LOTHAR P BF, interrasassi dalla larghezza di 4 metri, nella versione con baulatore dotato di particolari accorgimenti innovativi; ci sarà la fresatrice fissa RHINO da 4 metri, pensata per trattori con elevate potenze disponibili alla PTO (300 kW/410 Hp), un unicum nel panorama del settore che, dalla sua presentazione ad EIMA 2016 fino a oggi, ha già conquistato diversi mercati. Infine, Celli porterà con sé anche due erpici rotanti: MAXI P (pieghevole), con sollevamento a 4 martinetti, e RANGER (fisso) nella versione totalmente dedicata alla coltura dei pomodori. Celli si conferma così una realtà attenta ad ogni esigenza, in grado di offrire una gamma di macchine professionali tra le più complete oggi sul mercato (oltre 90 modelli di 10 tipologie differenti) e di proporre soluzioni adatte a tutti i tipi di terreno e di coltivazione, oltre che capaci di soddisfare le esigenze di ogni cliente. Sono circa 70 i Paesi nei quali i macchinari Celli vengono distribuiti e riconosciuti come sinonimo di qualità, affidabilità ed innovazione, tra novità tecniche oggi considerate dei veri e propri standard di mercato e brevetti registrati in questi anni ed esportati in tutto il mondo. La produzione si attesta sulle 4mila unità all’anno, tutte realizzate nello stabilimento italiano, mentre la presenza al di fuori dall’Italia è affidata ad una sede commerciale in Corea, che ne segue la distribuzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here